Spaghetti raid, torna il folle viaggio delle utilitarie anni 70’,80’ e 90’

Dall’Abetone a Cattolica a bordo delle auto di una volta. Due le categorie: Zio e Nonno per auto che non sono più in produzione dal 1999

Torna anche quest’anno in Romagna la Spaghetti Raid, il viaggio tra le strade d’Italia a bordo di piccole utilitarie e furgoncini del passato. "Maggioloni", "Panda", "126", "127", "Mini", "128", "2 CV" e "500", sono solo alcune delle auto che tutti abbiamo guidato negli anni 70’, 80’ e 90’ che partecipano all’Italian Road Trip tra le strade dell’Appennino con un solo obiettivo divertirsi e fare divertire. “350 km a bordo di bolidi o bidoni” è lo slogan dell’evento che ogni anno vede la partecipazione di sempre più equipaggi. Alcuni anche mascherati. “Alla Spaghetti Raid il comune denominatore è la stravaganza: o è strana l’auto o è strano l’equipaggio. – aggiunge l’organizzatore dell’evento Peter G. Criscione - “Are Not Normal Drivers” è il nostra filosofia. Ci sarà sicuramente da divertirsi”.

Oltre 120 gli iscritti provenienti da tutta Italia, ma anche dalla Serbia e dall’Inghilterra che partiranno dall’ Abetone passando per il Lago di Suviana, Marradi e Rocca San Casciano, tagliando l’Italia fino a San Marino per poi giungere a Cattolica. La partenza è prevista dall’ Abetone sabato 21 settembre alle 9.00. Dalle 17.00 alle 19.00 è invece l’orario dell’ arrivo a Cattolica. “L’evento conosciuto come la “mille miglia dei poveri” non è un raduno di auto, non è neppure una gara ma una vera e propria avventura di “scappati di casa” a bordo di queste piccole auto del passato”. Conclude Criscione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono infatti quasi 8 le ore di viaggio, due le categorie: Zio e Nonno. La Categoria “Zio” è rivolta a chi possiede auto costruite dal 1980 al 1999 non superiori a 1300 cc. Utility car, classiche o furgoncini, dal valore economico contenuto. Mentre per iscriversi nella categoria “Nonno” bisogna essere alla guida di auto costruite prima del 1979 e non superiore a 1500cc. Utility car o furgoncini. Per chi vuole ammirare e fotografare le utilitarie l’arrivo previsto a Cattolica è tra le 17 e le 19, poi cena e festa grande per tutti i “folli drivers” al Bikini Disco Dinner.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La vittima dei truffatori: "Mi sono fatto fregare da una banda di quaquaraquà"

  • Il suo cuore si spegne davanti agli occhi degli amici: muore a 22 anni

  • Perde il controllo dell'auto e si schianta davanti al ristorante

  • Coronavirus, i contagi tornano a salire: 12 nuovi casi

  • Ecco la nuova spiaggia di Rimini: 18 metri quadri a ombrellone, apertura fino alle 22 e ok al delivery

  • Colpo al traffico di "bianca": arrestato pusher con più di 300 grammi di cocaina

Torna su
RiminiToday è in caricamento