Stagione della riproduzione, spuntano i trigoni sulla battigia

Diverse le segnalazioni alla Fondazione Cetacea che consiglia di non infastidire gli animali muniti di un aculeo sulla coda

Nella giornata di giovedì 20 giugno a Fondazione Cetacea sono stati segnalati numerosi avvistamenti di trigoni sottocosta (2 a Cattolica, 1 Rimini e 3 a Rivabella), placidamente adagiati nelle acque basse. Al fine di tutelare il loro benessere e quello dei bagnanti, la Fondazione comunica la seguente nota informativa sull’animale in questione:  Il trigone (Pteroplatytrygon violacea) è un pesce cartilagineo comune in Adriatico che durante il periodo estivo, soprattutto giugno-luglio, si avvicina alla costa, in acque basse, per partorire i suoi piccoli. Se non viene disturbato, non rappresenta una minaccia ma se si sente in pericolo o viene toccato può utilizzare il suo aculeo, presente all'apice della coda per difendersi e le sue punture possono essere molto fastidiose.  Tutta la pelle del trigone, come quella degli altri Elasmobranchi, è ruvida perchè presenta dentelli dermici, quindi non deve essere afferrato senza adeguate protezioni. Se viene avvistato vicino a riva, allontanarsi e lasciare che l'animale compia le sue attività: appena terminate ritornerà a largo.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresa al ristorante: arrivano gli ospiti di 'Ballando con le Stelle'

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • La gelosia e i maltrattamenti dietro il feroce pestaggio di Sant'Andrea in Besanigo

  • Insieme nella vita e nel lavoro, marito e moglie riaprono il supermercato in via della Fiera

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

Torna su
RiminiToday è in caricamento