Strade dissestate nel comune di San Leo, interviene Forza Nuova

La responsabile provinciale forzanovista Sara Barbieri residente in zona: "su quelle strade franate passa il pulmino della scuola carico di bambini"

A seguito di insistenti e oramai disperate segnalazioni di cittadini che risiedono nel comune di San Leo, e più nello specifico nella zona del castello di Montemaggio e di Maiano, la segreteria di Forza Nuova ha voluto denunciare ai mezzi di informazione le pessime condizioni del manto stradale in Via Capicchio e in via Maiano, e lo fa tramite la responsabile provinciale forzanovista Sara Barbieri residente in zona. "Le due vie in questione – racconta – sono in evidente stato di abbandono, disseminate di voragini e in alcuni tratti persino con una buona metà di carreggiata franata, come ho potuto constatare coi miei occhi tramite qualche sopralluogo. Le pessime condizioni in cui versano le due strade mettono quotidianamente a rischio l'incolumità dei diversi cittadini che le attraversano in auto, ancor di più quando si tratta di cicli o motocicli".

Ma a sdegnare di più la responsabile forzanovista è la grave situazione in via Maiano. "Questa via – evidenzia – è ogni giorno percorsa dal pulmino comunale che accompagna i bambini a scuola e non possiamo assolutamente accettare che venga messa a repentaglio la loro sicurezza. I cittadini ci hanno segnalato come sia il sindaco Guerra che l'intera amministrazione comunale, di fronte alle diverse sollecitazioni per un'accurata e dovuta manutenzione, abbiano sminuito la questione arrivando persino a negare i pericoli che possono incombere nei citati tratti stradali. Annunciamo sin da ora che l'amministrazione comunale leontina sarà ritenuta responsabile di qualsiasi spiacevole episodio si debba verificare nelle citate zone e per lo stesso motivo si troverà a risponderne innanzi alla collera dei propri cittadini".

A stretto giro di posta arriva la risposta dell'amministrazione comunale con il sindaco, Mauro Guerra, che si dice "amareggiato" registrando, allo stesso tempo, che non c'è "limite all'indecenza". "Usare il dissesto dirogeologico che ha colpito la Romagna, a Lugo c'è scappato il morto, per visibilità politica fa ribrezzo - prosegue il primo cittadino. - Peggio ancora se si mettono in mezzo "i bambini". Deprimente. Noi di San Leo non ci stiamo. Sia chiaro. Arrivi chiaro e forte il messaggio alla "attivista" di forza nuova, mai vista e conosciuta finora. Le insegniamo alcuni principi cardine, almeno di buon senso: il cittadino che ha a cuore l'interesse pubblico, alza il telefono e avvisa dell'eventuale pericolo le autorità, che si attivano  se non sono già operative. Se poi ha tempo e capacità, magari fa di più: si iscrive alla protezione civile. Un aspirante politico ascolta le lamentele e di solito le verifica anche con il diretto interessato (se poi lo cita in un comunicato stampa), sentendo le 2 campane. In merito, alla strada comunale di Maiano è evidente che la Barbieri Sara no sa proprio cosa dice; gli atti parlano chiaro (faccia richiesta): in 5 anni la strada per Maiano ha avuto almeno 4 interventi importanti su 4 frane. L'Amministrazione, oltre a risorse proprie, ha saputo coinvolgere le risorse regionali anche su quella strada (solo gli ultimi 2 lavori a cura di S.T.B. sono di 100.000 euro a Maiano, e 50.000 in prossimità del bivio Maiano-Villanova). Un Amministratore, soprattutto il Sindaco è responsabile 24 ore al giorno, tutti i giorni, per tutto il mandato. Non solo dopo un comunicato stampa".

"In ultimo - conclude Guerra - invito la Sara Barbieri a fare altri 8 comunicati stampa, perchè le frane degli ultimi 3 giorni sono state 10 nei 54 kmq di prevalenti argille che costituiscono il terriotrio comunale (loc. Gravinaccia, n. 4 a Pietracuta, Cà del Rosso, Rio Lercio, Castelnuovo più Maiano e Valle (le sole 2 che conosce). Chiaramente sono state seguite, già sabato, le varie ordinanze di chiusura o di transito a senso unico alternato. Sarà inoltre mia cura rivolgermi alle autorità competenti in merito alle intollerabili accuse di immobilismo riportate nel comunicato stampa. Ricordo che altri hanno tentato di fare sciacallaggio politico, un anno fa, quando crollarono 350.000 mq di roccia a San Leo. Senza fortuna. Anzi. Invito cotesemente la Barbieri a farsi un giro in Municipio, per fare un bagno di realtà ed essere realmente utile".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Il Cocoricò riapre le porte con un nuovo gestore: "Inaugureremo a Pasqua e ci saranno grandi eventi"

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

  • Risotto coi funghi velenosi: muore dopo una settimana di agonia

Torna su
RiminiToday è in caricamento