Tante emozioni a San Leo per la Cittadinanza Onoraria a Ivan Graziani

Anna Bischi Graziani: "Mi è sembrato di tornare a casa, mai nessuno sinora in Valmarecchia ha fatto qualcosa per Ivan”

L’emozione era nell’aria fin dall’attesa di quella che si è rivelata una giornata speciale già dai primi minuti della Cerimonia di commemorazione e conferimento della Cittadinanza Onoraria a Ivan Graziani, tenutasi domenica 25 Giugno a nel Palazzo Mediceo di San Leo nella gremita sala del Teatro. “Mi è sembrato di tornare a casa, mai nessuno sinora in Valmarecchia ha fatto qualcosa per Ivan”. Queste le parole di Anna Bischi Graziani, rivolte all’Amministrazione Comunale di San Leo e al pubblico presente in sala assieme ai figli del cantautore, mentre scorrevano immagini di Ivan, filmati del bellissimo concerto a San Leo nel 1991 e le pareti tutt’intorno ai presenti adornate con immagini, disegni e bozzetti di Graziani della suggestiva mostra “Lui ha disegnato ha riempito cartelle di sogni” a cura di Francesco Colafella.

Anche i ristoranti Centro Storico con “Spaghetti alla chitarra”, hanno voluto ricordare il rivoluzionario musicista italiano proponendo ricette dedicate ad Ivan ed al suo piatto preferito in attesa del grande spettacolo finale.cProtagonista della speciale serata in Piazza Dante, ore 21.30, lo spettacolo Fuochi sulla collina, ha incantato i tanti presenti nel racconto del “pioniere” mai banale e goliardicamente rivoluzionario, ironico e dannunziano, eclettico e spiazzante, mentre il video in diretta dello spettacolo sulla pagina Facebook della Città di San Leo totalizzava in pochi minuti migliaia di visualizzazioni.

Un concerto ed un omaggio Ivan Graziani tra ricordi, canzoni ed emozioni nei luoghi dove Ivan preparava i suoi tour con Filippo Graziani, impeccabile interprete del padre, e Andrea Scanzi, coinvolgente narratore.
A fine serata Anna Bischi Graziani, ha assegnato a Scanzi il “Premio Pigro”, ringraziandolo per aver riportato, da giornalista appassionato, Ivan in prima pagina e avergli ridato voce.

“Non posso che esprimere grande soddisfazione per questa emozionate ed importante iniziativa culturale – riferisce Mauro Guerra, Sindaco di San Leo. - Ringrazio a nome mio, dell’Amministrazione Comunale di San Leo e dell’intera Comunità locale Anna Bischi Graziani e i figli del cantautore per aver reso possibile e appoggiato l’intero progetto dedicato a Ivan; un ringraziamento va poi a tutti i volontari, alla Comunità leontina, alla Regione Emilia – Romagna, al regista Gigi Bischi e alla Promopressagency per il supporto nella comunicazione di questo evento andato oltre più rosea aspettativa.cArchiviato con grande successo l’evento leontino, nelle prossime settimane sono previste altre iniziative dedicate a Ivan Graziani con protagonisti i Comuni di Novafeltria e Verucchio, mentre San Leo ospiterà a Palazzo Mediceo fino al 25 Luglio la mostra, “Immagini, disegni e bozzetti”, Lui ha disegnato ha riempito cartelle di sogni, visitabile tutti i giorni con orario continuato e ingresso gratuito".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresa al ristorante: arrivano gli ospiti di 'Ballando con le Stelle'

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • La gelosia e i maltrattamenti dietro il feroce pestaggio di Sant'Andrea in Besanigo

  • Insieme nella vita e nel lavoro, marito e moglie riaprono il supermercato in via della Fiera

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

Torna su
RiminiToday è in caricamento