Tassa di soggiorno invariata nel 2015: l’incasso a Riccione sale a 2,8 milioni di euro

Nel 2014 con gli introiti della tassa di soggiorno sono stati finanziati eventi turistici per 876.995,42 euro e coperta la rata 2014 del mutuo del Palazzo dei Congressi per 1.012.520,58 euro

“Il gettito derivante dalla tassa di soggiorno nel 2014 è andato bene, superando le nostre stime. Evidentemente sia le iniziative turistiche sia le azioni di recupero dell’evasione hanno dato il loro frutti. E nel 2015 il nostro obiettivo sarà quello di fare ancora meglio". A parlare è l’assessore al Bilancio Roberto Monaco, commentando i dati che FedERa ha appena fornito relativi all’introito della tassa di soggiorno.

"Rimangono ancora sacche di evasione e elusione - continua l’assessore Monaco -. Attualmente non risultano ancora pervenute regolarmente tutte le denunce, ad esempio per il 4 bimestre mancano ancora all'appello 22 strutture, ma le cose stanno cambiando sia per l’azione di sensibilizzazione che i nostri uffici amministrativi operano con inviti e solleciti sia anche con l’intensificarsi dei controlli”.

Le cifre. Il 2014 ha portato nelle casse comunali 2.787.816,00 euro, 545.712euro in più del 2013, anno dell’introduzione, in cui il Comune aveva incassato  2.242.104 euro. Le presenze nel 2014, aggiornate con i versamenti senza denuncia, sono state 2.399.626 contro i 2.074.154 del 2013. Nel quadrimestre estivo, Maggio-Agosto 2014, Riccione ha ospitato 1.847.267, contro il 1.687.614 del periodo corrispondente del 2013. Nel bimestre Novembre-Dicembre le presenze del 2014 sono state 45.515, con un incasso della tassa di soggiorno per 87.955,00euro, contro le 47.683 del 2013 che con 83.320,00euro aveva visto un incasso inferiore della tassa.

"Va subito detto che questi dati vanno letti tenendo conto che l’imposta di soggiorno è stata istituita con atto del Consiglio Comunale dell’ 11 Aprile 2013 con decorrenza il 1 giugno del 2013, quindi con riferimento a 7 mesi su 12 per l’ anno 2013 in prima applicazione - specifica Monaco -. Nel 2014 si considera tutto l’ anno". Per il 2015 resta invariata la classificazione dell’imposta: una stella 0,50 euro; due stelle 0,70euro; tre stelle/3 stelle superior 1,50euro; quattro stelle/4 stelle superior 2,50euro;cinque5 stelle 3euro. Così come resterà invariata la destinazione d’uso che nel 2014 ha finanziato interventi in materia di turismo e di sostegno alle strutture ricettive, manutenzione beni ambientali e altri servizi pubblici locali. Nel 2014 con gli introiti della tassa di soggiorno sono stati finanziati eventi turistici per 876.995,42 euro e coperta la rata 2014 del mutuo del Palazzo dei Congressi per 1.012.520,58 euro. Il resto 898.300,00euro è stato usato per gli interventi di manutenzione del verde cittadino.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Aereo "perde" il motore, atterraggio d'emergenza al "Fellini"

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento