Tensioni al "Romeo Neri", denunciati cinque ultrà della Vis Pesaro

In occasione del match riminese erano arrivati in città a bordo di pulmini con spranghe e bastoni

E' di cinque denunciati a piede libero il bilancio, per ora provvisorio, delle tensioni che si erano consumate lo scorso 22 dicembre allo stadio "Romeo Neri" di Rimini in occasione della partita di calcio contro la Vis Pesaro. In quella occasione un gruppo di ultrà marchigiani, a bordo di alcuni pulmini, erano arrivati in città armati di spranghe e bastoni. L'obiettivo era quello di scatenarsi durante l'incontro ma, il forte spiegamento delle forze dell'ordine, aveva sconsigliato di passare all'azione. Polizia e carabinieri, infatti, si erano accorti che nei mezzi parcheggiati a ridosso dell'impianto sportivo erano nascosti gli arnesi proibiti e le divise avevano atteso la fine della partita per vedere chi sarebbe salito sui pulmini risultati noleggiati. Anche i supporter marchigiani si erano accorti delle attenzioni particolari tanto che, al triplice fischio, nessuno era andato a recuperare i mezzi ma, gli inquirenti, erano comunque risaliti a chi li aveva noleggiati facendo così scattare le denunce. Al momento, inoltre, sono in corso di identificazione tutte le 40 persone che occupavano i minivan.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza: "Calano i furti negli appartamenti"

  • Cronaca

    Armato di taglierino rapina banca nel cuore del centro storico

  • Cronaca

    Rapina al supermercato, nella fuga il malvivente getta il bottino

  • Cronaca

    Scacco al lavoro nero, 22 imprenditori pizzicati con 98 dipendenti irregolari

I più letti della settimana

  • Forte scossa di terremoto, il sisma avvertito in tutta la Romagna

  • Barba, capelli e cocaina: il barbiere a capo della banda di pusher

  • Anche mamme coi neonati si rifornivano di cocaina dai pusher della Valmarecchia

  • Souvenir della II Guerra Mondiale: in casa 100 mitragliatrici e decine di bombe e granate

  • Scippata nel Borgo San Giuliano, la vittima insegue il ladro e lo sperona in bici

  • Precipita dal quarto piano, 35enne si salva dalla caduta di oltre 12 metri

Torna su
RiminiToday è in caricamento