Tenta di introdursi in un'abitazione e poi aggredisce un'agente della polizia di Stato

Parapiglia a ridosso del parco "Cervi" nel tardo pomeriggio di mercoledì, la capo turno finita in ospedale

A dare l'allarme sono stati i padroni della casa a ridosso del parco "Cervi" di Rimini, nella zona di via Milazzo, che hanno visto un'ombra scavalcare la recinzione nel tentativo di introdursi nell'abitazione. Verso le 19 di mercoledì hanno quindi chiesto aiuto alla polizia di Stato e, sul posto, è accorsa una Volante a sirene spiegate. Gli agenti si sono trovati davanti uno straniero che, ubriaco fradicio, era caduto a terra cercando di arrampicarsi al cancello. Nonostante i fumi dell'alcol, alla vista delle fivise l'uomo ha dato in escandescenza e, con calci e pugni, ha ferito un'agente tanto da costringerla a ricorrere alle cure del pronto soccorso. Non senza fatica, l'esagitato è stato caricato sulla macchina di servizio e portato in Questura dove è emerso che si trattava di un lituano 35enne ed è stato arrestato per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Processato per direttissima giovedì mattina, lo straniero è stato condannato a 9 mesi con la sospensione della pena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il programma Melaverde fa tappa in Romagna tra ristoranti e tour in collina

  • Temperature in picchiata, arriva la prima nevicata della stagione

  • Tre giorni di live, a Capodanno Riccione diventa la capitale della musica: arivano anche Emma e Mahmood

  • Aggressione sessuale nell'ascensore di una clinica medica: paura per una ragazza

  • "Siamo nel mirino delle bande di ladri", i residenti infuriati chiedono più sicurezza

  • In migliaia all'assalto di 38 posti di lavoro: boom di domande per il concorso

Torna su
RiminiToday è in caricamento