Tour de force dei carabinieri di Riccione: 19 persone denunciate in 48 ore

I militari dell'Arma della Compagnia della Perla Verde hanno messo in atto una serie di controlli straordinari del territorio in vista delle festività

Un vero e proprio tour de force per i carabinieri della Compagnia di Riccione che, nelle ultime 48 ore, hanno denunciato a piede libero per ari reati 19 persone. Il bilancio arriva in occasione di una serie di controlli straordinari del territorio, che hanno portato all'identificazione di 200 persone e accertamenti su 150 veicoli, messi in atto in occasione delle imminenti festività natalizie finalizzati al contrasto dei reati contro il patrimonio, con particolare riferimento agli assalti agli sportelli bancomat, nonchè alla prevenzione in tema di sicurezza della circolazione stradale. In particolare, a finire nei guai è stato un 17enne che, all'esterno di una sala giochi di viale Corridoni, si è appropriato della borsa di una coetanea contenente denaro contante e documenti di identità guadagnandosi una denuncia a piede libero per furto. Stesso reato per un 49enne, già noto alle forze dell'ordine, che ha rubato una Ford Ka. Hanno invece preso di mira i contenitori degli oli esauti, appartenenti allo Spiller, due napoletani di 22 e 41 anni anche loro denunciati per furto aggravato. Dovrà rispondere dello stesso reato anche una coppia bolognese, lui 47enne e lei 45enne, che all'interno di un locale riccionese si sono appropriati di un borsello contenente denaro contante e documenti personali. Nel corso dei controlli i carabinieri hanno poi fermato un 40enne tunisino che, al momento di esibire i documenti, è emerso che si trattava di un clandestino sul territorio nazionale in quanto privo di permesso di soggiorno. Denunciata a piede libero per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti anche una 18enne di Coriano trovata in possesso di una ventina di grammi di marijuana. I militari dell'Arma, a seguito di perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto ulteriori 5 grammi della stessa sostanza. Dovrà rispondere di porto abusivo di armi un 32enne ucraino, in Italia senza fissa dimora, fermato da una pattuglia mentre si trovava al volante di un Volkseagen Trasponder e trovato in possesso di un coltello a serramanico. E' stata invece denunciata per evasione una 26enne, originaria di Badia Polesine, sottoposta agli arresti domiciliari a Riccione e pizzicata dai carabinieri dopo che si era allontanata dalla sua abitazione senza autorizzazione. Altri 6 automobilisti, sottoposti all'etilometro, hanno fatto schizzare l'apparecchiatura a tassi fuori legge che gli sono valsi, oltre alla denuncia a piede libero per guida in stato di ebbrezza, anche il ritiro della patente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbornia di San Valentino, fermata una dottoressa ubriaca fradicia alla guida: ritirate 18 patenti

  • Gli amici del bar non lo vedono da giorni, ritrovato cadavere in casa

  • Dramma in stazione, giovane si lancia contro il treno: modifiche alla circolazione

  • Vent'anni fa l'arrivo dal Senegal, la sfida di Sonia: "Apro la mia trattoria romagnola"

  • Avvelena il proprio cane con del topicida, il sadico proprietario denunciato

  • Macabra scoperta, ritrovato cadavere nel porto

Torna su
RiminiToday è in caricamento