Trafficante di droga scovato su una barca ormeggiata nella darsena

La cattura è stata resa possibile grazie a uno scambio di informazioni con la Gendarmerie francese

Lo hanno scovato "a bordo di un natante di 10 metri ormeggiato nel porto di Rimini", che utilizzava come nascondiglio, e lo hanno arrestato per traffico di droga in esecuzione di un mandato di arresto europeo emesso dall'Autorità giudiziaria francese. Il trafficante catturato dal Nucleo di Polizia economico-finanziaria delle Fiamme gialle bolognesi e dai finanzieri del Comando provinciale di Rimini è il 62enne Nicolino Uras, che faceva parte di un'organizzazione che vendeva in Europa e in Oceania cocaina proveniente dal Centro e Sudamerica. L'uomo, fanno sapere dalla Guardia di finanza, ora si trova in carcere a Rimini, in attesa dell'estradizione in Francia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La cattura, si legge in una nota, "è stata resa possibile grazie a uno scambio di informazioni con la Gendarmerie francese". Le investigazioni in Italia, spiegano i finanzieri, sono scattate "a seguito di un Ordine europeo di indagine pervenuto dalla Procura di Parigi", e sono state coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Bologna. Le Fiamme gialle sono arrivate al 62enne "grazie ai riscontri degli specialisti del Gico", vale a dire "le analisi dei tabulati telefonici e gli accertamenti patrimoniali". Accertamenti da cui è emerso che l'uomo, "pur essendo iscritto all'Aire (Anagrafe italiani residenti all'estero) con residenza dichiarata a Panama, utilizzava un'utenza telefonica italiana e trascorreva alcuni periodi di tempo tra la Sardegna e la Romagna". Al successo dell'operazione, concludono i finanzieri, hanno contribuito anche "il coordinamento del Comando generale-II Reparto, della Direzione centrale servizi antidroga del ministero dell'Interno e del Servizio per la cooperazione internazionale di Polizia della Direzione centrale della Polizia criminale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La vittima dei truffatori: "Mi sono fatto fregare da una banda di quaquaraquà"

  • Il suo cuore si spegne davanti agli occhi degli amici: muore a 22 anni

  • Perde il controllo dell'auto e si schianta davanti al ristorante

  • Coronavirus, i contagi tornano a salire: 12 nuovi casi

  • Bonus bici: è boom di vendite di biciclette, ma non per tutti

  • Ecco la nuova spiaggia di Rimini: 18 metri quadri a ombrellone, apertura fino alle 22 e ok al delivery

Torna su
RiminiToday è in caricamento