Trc: i grillini in Procura per chiedere il sequestro del cantiere

Dopo il blitz di venerdì mattina da parte della ditta che deve abbattare il garage di Walter Moretti per far passere il metrò di costa nonostante il parere negativo del Tar e il fascicolo aperto dalla Procura di Rimini, il M5S va in tribunale

Ancora tensione nel cantiere del Trc di via Serra dove, martedì 22, il proprietario di un garage che sarebbe stato da abbattere è salito sul tetto dello stabile insieme al figlio per bloccare i lavori. Venerdì mattina, verso le 9.30, gli operai sono tornati per eseguire quelli che sono stati definiti "lavori di messa in sicurezza" e che, al momento, hanno visto gli addetti impegnati nello smontaggio della grondaia. "Stanno commettendo un abuso edilizio - commenta amareggiato il propietario, Walter Moretti - perchè stanno eseguendo dei lavori nella parte che non dovrebbero toccare secondo quanto stabilito dalla sentenza del Tar di Bologna". La querelle è nata per la demolizione di una porzione del garage espropriato, con semi interrato, mentre, tutto il resto della struttura, sarebbe dovuto rimanere in piedi.

Secondo l'interpretazione del Tar in merito alla zona oggetto di occupazione temporanea: la parte da abbattere sarebbe di 8 metri quadri mentre i restanti 52 della tavernetta attigua all'abitazione di Moretti dovrebbero essere riconsegnati a fine lavori. Ma negli 8 metri espropriati ci sono pali in cemento armato e buttarli giù significherebbe far cadere l'intero manufatto. Diversa l'interpretazione di Agenzia Mobilità, che si occupa della realizzazione del metrò di costa, secondo cui l'intero fabbricato dovrebbe essere demolito per permettere di eseguire i lavori al termine dei quali, il terreno non finito sotto esproprio ma senza il garage, verrebbe restituito ai legittimi proprietari. Sul posto, venerdì mattina, anche il consigliere comunale Luigi Camporesi (M5S) e il personale della polizia di Stato.

Nel pomeriggio di venerdì, inoltre, Camporesi ha annunciato di volersi recare in Procura per chiedere il blocco del cantiere. "A seguito delle rilevazioni di un dirigente della Polizia Municipale di Rimini - scrivono i grillini in una nota - che comprovano la volontà di AM di abbattere completamente il manufatto di proprietà di Walter Moretti, il Consigliere Luigi Camporesi si recherà questo pomeriggio presso la Procura per depositare una richiesta di sequestro preventivo del cantiere".​

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insieme nella vita e nel lavoro, marito e moglie riaprono il supermercato in via della Fiera

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

  • Tenta il gesto estremo sui binari del treno, salvata appena in tempo dai carabinieri

  • Il programma Melaverde fa tappa in Romagna tra ristoranti e tour in collina

  • Investe una donna con i suoi tre cani sulle strisce pedonali e scappa: è caccia al pirata

Torna su
RiminiToday è in caricamento