Treni, le ferrovie e la Provincia litigano a suon di comunicati

Dopo un'incontro fallito l'assessore Mirra ha definito Moretti un "arrogante", ma l'amministratore delegato delle Ferrovie non ha lasciato correre e in un comunicato ha rintuzzato Mirra

E’ un bisticcio in piena regola quello che si è ormai conclamato tra l’assessore provinciale alla Mobilità Vincenzo Mirra e l’amministratore delegato di Trenitalia Mauro Moretti. Pietra dello scandalo è stato l’incontro non approfondito  a margine del Meeting di Rimini. Mirra si era presentato con un secchiello pieno di sabbia e un cartello al collo che denunciava le mancanze delle Ferrovie nei confronti del turismo riminese.

Dopo l’incontro fallito Mirra ha definito Moretti un “arrogante”, ma l’amministratore delegato delle Ferrovie non ha lasciato correre e in un comunicato ha rintuzzato Mirra. Ne è uscito un battibecco pubblico.  Moretti spiega che "L’agenda dell’amministratore delegato Mauro Moretti è fitta di incontri continui con gli amministratori locali e nazionali. Non vi è pertanto alcuna difficoltà nell’incontrare l’ad del Gruppo Fs, sempre che l’ incontro venga richiesto con l’anticipo necessario alla sua programmazione. Mirra, al contrario, si è presentato al Meeting di Rimini lunedì, pretendendo un incontro non possibile poiché l’agenda di Moretti era completa per i molti impegni già programmati, fra i quali quello con il sindaco di Rimini, che si è svolto regolarmente’’.  Ed infine: “Sorprende non poco - continua la nota di Fs -  l’accusa di arroganza a Moretti, fatta proprio da chi pretendeva un incontro mai pianificato".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rimini il primo caso di contagio in Romagna

  • Coronavirus a Rimini, il malato un cacciatore cattolichino rientrato da una battuta in est Europa

  • Positivo al Coronavirus, scatta la quarantena per chi è venuto a contatto col cattolichino

  • L'ordinanza: chiuso il ristorante dell'uomo colpito dal Coronavirus e tutti i luoghi di aggregazione

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Il ristoratore malato di Coronavirus era rientrato in Italia da pochi giorni

Torna su
RiminiToday è in caricamento