Turiste tedesche salvate dallo stupro da un giovane senegalese

Il ragazzo è intervenuto per mettere in fuga il maniaco sessuale che tentava di abusare delle ragazze

E' stato un giovane senegalese di 30 anni l'angelo custode delle due turiste tedesche che, nella notte tra domenica e lunedì, hanno rischiato di essere violentate sull'arenile di Rimini. Il ragazzo, che si trovava nella zona tra il Bagno 1 e la spiaggia libera, è intervenuto appena sentite le urla delle vittime aggredite da un maniaco sessuale poi messo in fuga dal 30enne. Il senegalese, inoltre, si sarebbe prodigato per aiutare i carabinieri intervenuti sul posto per rintracciare l'autore del tentativo di stupro poi bloccato dai militari dell'Arma e portato in caserma. Ad essere sottoposto a fermo è finito un 37enne romeno che, al termine degli accertamenti, è stato trasferito nel carcere riminese dei "Casetti" in attesa della convalida che dovrà essere fatta dal gip entro 48 ore.

L'aggressione delle due tedesche, entrambi 25enne, si è consumata verso l'1 quando le amiche si trovavano nella zona del porto. Il maniaco ne avrebbe aggredita una trascinandola in una zona buia per usarle violenza. La seconda ragazza, resasi conto di quanto stava accadendo, era intervenuta per strappare la connazionale dalle grinfie del 37enne che la stava palpeggiando pesantemente nelle parti intime. Nella collutazione, quest'ultima ha riportato una frattura alla mano e, le urla di entrambe, hanno richiamato l'attenzione del senegalese 30enne. Il suo intervento è stato provvidenziale per mettere in fuga il romeno e far scattare l'allarme che ha fatto arrivare sul posto immediatamente due pattuglie dei carabinieri che si trovavano già nei pressi del porto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari dell'Arma, una gazzella del Radiomobile e una pattuglia della Stazione di via Destra del porto, sono riusciti subito a rintracciare l'aggressore che tentava di mescolarsi tra la folla. Sia le vittime, poi portate in pronto soccorso per le cure del caso, che il 30enne senegalese lo hanno riconosciuto come l'autore del tentativo di stupro. Il pubblico ministero di turno, informato dell'accaduto, ha disposto il fermo del romeno che è stato trattenuto in attesa dell'udienza per la convalida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si prendono gioco di polizia e quarantena: sesso a 3 in strada davanti al comando

  • Sesso in strada durante la quarantena, individuato il trio di esibizionisti

  • Lutto nella comunità di San Patrignano, si è spenta Maria Antonietta Muccioli

  • Ristoratore stroncato da un improvviso malore nella sua abitazione

  • Buoni spesa, come richiedere il contributo: 150 euro per ogni componente della famiglia

  • Diminuiscono i nuovi contagiati. Venturi: "Faccio il tifo per Rimini, ha preso misure draconiane che danno risultati"

Torna su
RiminiToday è in caricamento