Una dozzina i temerari che a Misano hanno sfidato le onde gelide

Un folto pubblico di curiosi ad assistere al bagno fuori stagione per poi brindare con thè vin brulè

Nemmeno il vento gelido e la temperatura vicina allo zero hanno fermato questa mattina le impavide befane che alle 11 nel tratto di mare antistante piazzale Roma hanno deciso di tuffarsi in acqua. Circa una dozzina di temerari dei comitati di Misano Cella e Misano Santamonica e di atleti di Misano Podismo sono così scesi in acqua tra un folto pubblico di curiosi che assisteva alla scena. Per la cronaca, la temperatura dell’acqua era di 5 gradi mentre quella atmosferica di un grado superiore. A riscaldare le befane ci ha pensato l’Avis che ha offerto del thè e del vin brulè.
Nel pomeriggio poi le befane sono arrivate in piazza della Repubblica a bordo della loro scopa accompagnate dalla banda dei babbi Natale. In piazza, la compagnia “Gambeinspalla” ha messo in scena uno spettacolo di bolle e sapone a cui è seguito lo show di acrobazie ed equilibrismo di Chiara Vitale.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sport

    Calcio, la capolista Rimini batte la seconda della classe Villabiagio

  • Cronaca

    Scoperti dal proprietario di casa i ladri lo aggrediscono per guadagnare la fuga

  • Cronaca

    Al Beer Attraction il tocco femminile delle "Donne della birra"

  • Sport

    Basket serie B, i Crabs lottano con i denti e battono Palermo

I più letti della settimana

  • Tragedia in Valmarecchia, cicloescursionista muore in una scarpata

  • Il folle inseguimento ai 150 chilometri all'ora si conclude con uno speronamento

  • La Cina fa "shopping" a Rimini: colosso acquisisce il 75% di Masterwood

  • Novità per il Fascicolo sanitario elettronico: medico e pediatra si cambiano con un click

  • Negozio di articoli per l'infanzia in fumo, oltre 4 ore per spegnere l'incendio

  • Segano le sbarre e entrano nel negozio di cannabis legale: e rubano tutta la marijuana

Torna su
RiminiToday è in caricamento