Valorizzazione del territorio, ecco "Terre di Coriano": il brand che guarda al mondo

Commenta l'assessore Anna Pazzaglia: "Identità come segno di appartenenza al luogo in cui si vive e stimolo alla crescita"

E’ stato approvato nell’ultimo consiglio comunale il regolamento per l’utilizzo del marchio "Terre di Coriano", recentemente registrato dal Comune presso la Camera di Commercio. Il progetto è stato fino ad ora, interamente finanziato da Destinazione Romagna. Il regolamento del brand che identificherà il territorio, i prodotti, le attività ricettive, la cultura, il sociale e tutto quanto concerne le attività del corianese, ha la finalità di favorire la crescita di una rete di operatori turistici e di aziende agricole, artigiane e del commercio idonea a caratterizzare il sistema di offerta turistica del territorio del Comune di Coriano, con una particolare attenzione rivolta ai valori della sostenibilità e della tipicità locale.

"Il marchio è caratterizzato da una grande “C” verde che racchiude un cerchio di colore giallo, sintesi dell’immagine del territorio con la sua vocazione agroalimentare e dei colori caldi della terra che richiamano il sole, il grano, l’oliva e il verde dei campi - afferma il sindaco Domenica Spinelli -. Terre di Coriano sarà lo strumento per lo sviluppo di azioni di marketing territoriale, per promuovere le produzioni, i servizi, le manifestazioni e gli eventi. Sarà il trampolino di lancio per un percorso di valorizzazione, per offrire visibilità al territorio, potenziare la comunicazione  culturale e turistica, semplificare le attività di promozione attraverso una rappresentazione unitaria  che evidenzi la qualità dell’offerta del territorio".

Con l’apporto degli operatori e delle associazioni di categoria, che hanno collaborato nella stesura, il regolamento prevede che i destinatari del marchio  siano tutti i soggetti interessati a collaborare al progetto di divulgazione dell’immagine di Coriano e del suo territorio come aziende agricole, artigiane, del commercio, della ristorazione, della ricettività in genere, operatori che erogano servizi in ambito turistico e culturale e privati che intendano pubblicizzare il marchio. I soggetti che possono richiedere la concessione d’uso del marchio devono avere la sede operativa e/o  esercitare l’attività nel Comune di Coriano. L’uso del marchio viene concesso a titolo gratuito a tutte le categorie indicate, ad eccezione dei privati. Da sabato sarà possibile reperire il regolamento sul sito del Comune di Coriano. Commenta l'assessore Anna Pazzaglia: "Identità come segno di appartenenza al luogo in cui si vive e stimolo alla crescita. Siamo consapevoli e orgogliosi della meraviglia che ci circonda in termini di bellezze naturali e prodotti di eccellenza, è il momento di farlo scoprire al mondo".

Potrebbe interessarti

  • "L'ingresso della città tra incuria, degrado e inciviltà"

  • Bagno in mare dopo mangiato: quanto aspettare?

  • Alternative al Caffè: 9 sostitutivi energizzanti e salutari

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Le 'polpette di mammà' come a casa: la prima polpetteria della Romagna apre a Rimini

  • Fioritura di alghe, il mare di Rimini si tinge di rosso

  • Tremendo frontale, due feriti in gravi condizioni dopo lo schianto

  • Il folle inseguimento per le strade si conclude nel cuore dell'isola pedonale

  • Torna in mare il "Brilla&Billy", lo yacht di Lucio Dalla per anni in darsena a Rimini

  • Investita mentre attraversa lo svincolo, pedone in gravi condizioni

Torna su
RiminiToday è in caricamento