Vecchia conoscenza dei carabinieri arrestato per spaccio

Il pusher, già noto alle forze dell'ordine, è stato notato mentre girovagava in bici e trovato in possesso di eroina

Nel pomeriggio di giovedì, durante un normale giro di pattuglia, i carabinieri di Rimini hanno notato un marocchino 30enne che girovagava in bici in viale Cirene. Lo straniero era già noto ai militari dell'Arma in quanto vecchia conoscenza per reati legati allo spaccio di stupefacenti e, quindi, hanno deciso di seguirlo fino a quando si è infilato nel garage di un residence. La pattuglia lo ha quindi fermato per un controllo e, alla vista delle divise, il nordafricano si è dimostrato subito nervoso. Perquisito, nelle sue tasche sono spuntate 4 dosi di eroina per un peso complessivo di 8 grammi e 160 euro ritenuti il provento dello spaccio. Arrestato e portato in caserma, nella mattinata di venerdì è stato processato per direttissima. L’arresto è stato convalidato e il 30enne è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari in attesa della prima udienza dibattimentale. 
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Plastica in mare, l'assessore all'Ambiente: "Sull'argomento risveglio ambientalista"

  • Cronaca

    La Federazione Baseball sancisce la fine del Rimini Baseball

  • Cronaca

    Valentino Rossi campione di generosità per la prof. malata di cancro

  • Cronaca

    Estorsione aggravata dall'uso delle armi, nel mirino intestazioni fittizie di hotel

I più letti della settimana

  • Tremendo frontale, in condizioni disperate un bambino presente a bordo

  • Si schianta contro il guardrail e precipita in una scarpata: muore un centauro

  • Schiacciato dal camion, ciclista rischia l'amputazione di una gamba

  • Ristorante boicottato per razzismo: "Chiudo, non ne posso più, terrò aperto solo l'hotel"

  • Scoppia la tubatura, camion a rischio di ribaltarsi e hotel allagato

  • Selvaggia Lucarelli: "Della Sarti girano foto più hot di quelle apparse in questi giorni"

Torna su
RiminiToday è in caricamento