Vendita di prodotti pericolosi, controlli della Municipale: denunciati tre negozianti

La Polizia Municipale ha infine provveduto a segnalare i commercianti ai competenti organi per sospetti fenomeni di elusione/evasione fiscale

Continua l’attività della Polizia Municipale di Rimini sul fronte dell’abusivismo commerciale. In particolare la scorsa settimana, gli agenti in servizio al distaccamento di Viserba si sono concentrati sul contrasto alla diffusione di prodotti pericolosi per i consumatori, controllando la merce in vendita in dieci  attività commerciali al dettaglio di bigiotteria. I controlli hanno portato alla denuncia di tre commercianti, titolari di altrettanti negozi, per violazioni al codice del consumo e si è proceduto al sequestri di decine di prodotti di vario genere ritenuti pericolosi.

Più nel dettaglio, l’attività si è focalizzata sui puntatori laser e su accendini di varia forma e dimensione, che riproducono oggetti o soggetti di fantasia, la cui vendita è vietata in forza di specifiche disposizioni ministeriali. Tale merce, molto diffusa sul mercato soprattutto durante la stagione estiva, risulta infatti particolarmente attrattiva soprattutto per i bambini, che risultano anche i soggetti esposti al maggior rischio dovuto dall'utilizzo dei prodotti. Gli oggetti posti in vendita, privi di qualsiasi confezione o istruzioni in lingua italiana, possono infatti causare lesioni al consumatore. Tra i prodotti sequestrati anche degli accendini che provocano scariche elettriche a chi li utilizzata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Polizia Municipale ha infine provveduto a segnalare i commercianti ai competenti organi per sospetti fenomeni di elusione/evasione fiscale. "Questi servizi – precisano l'assessore alle attività economiche Jamil Sadegholvaad e il comandante della Polizia Municipale Vasco Talenti – oltre a rientrare nella complessa attività di contrasto all'abusivismo commerciale, sono mirati principalmente a tutelare il consumatore. E’ importante che i cittadini al momento dell’acquisto verifichino che il prodotto presenti una completa etichettatura in lingua italiana, dove siano riportate anche le necessarie istruzioni per l'uso. Particolare attenzione va riservata a beni come i giocattoli, i prodotti tessili e quelli di elettronica di consumo. Invitiamo quindi i cittadini a segnalarci i casi sospetti in modo da attivare i necessari controlli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litigano per una donna davanti all'Arco d'Augusto: spuntano bastoni e cocci di bottiglia, due feriti

  • Bonus bici: è boom di vendite di biciclette, ma non per tutti

  • Lavoro stagionale, le figure più ricercate e i consigli dei Centri per l'impiego

  • Il coronavirus uccide altre due anziane. Due nuove positive al covid: erano asintomatiche

  • Contributi a fondo perduto per migliorare e modernizzare negozi, bar e ristoranti

  • Covid-19, altri 19 guariti. Cinque nuovi contagiati: i positivi totali sono 163

Torna su
RiminiToday è in caricamento