Violenza di genere, un tavolo in Prefettura con istituzioni, forze dell'ordine e associazioni

L’incontro ritenuto valido per avviare un preciso percorso in cui la conoscenza del problema possa essere ampliata e i progetti ulteriormente strutturati

Pubbliche Amministrazioni, Forze di polizia, mondo della Scuola, Azienda sanitaria locale e Associazioni di volontariato: tutti uniti per contrastare la violenza di genere, piaga profonda del nostro tempo e ferita non trascurabile anche nella provincia di Rimini. E’ stato il Prefetto di Rimini a presiedere un tavolo richiesto da diversi settori del territorio, attorno al quale si sono confrontati il Presidente del Tribunale, il Procuratore della Repubblica, il Vice Sindaco di Rimini, il Direttore delle Attività Socio Sanitarie dell’Ausl Romagna, il Dirigente dell’Ufficio Studi e Programmazione dell’Ufficio Scolastico Provinciale, funzionari e ufficiali delle Forze di Polizia e il Rappresentante dell’Associazione “Rompi il silenzio”. Il Prefetto ha introdotto i lavori sottolineando la possibilità che il tavolo offre di poter ottimizzare e incanalare gli sforzi che ciascun soggetto destina al contrasto della violenza di genere e all’ausilio di chi la subisce, a partire dal flusso informativo e dalle proposte scaturenti dalle competenze di assoluto rilievo coinvolte.

L’incontro si è rivelato particolarmente proficuo per i diversi profili trattati con specificità, da quelli di rilevanza giudiziaria sia in materia civile che penale (Tribunale e Procura) a quelli sociali e formativi (Comune, Scuola e Associazioni), da quelli sanitari (Ausl Romagna) a quelli della sicurezza delle persone (Forze di polizia). Al tavolo sono emersi, nei vari ambiti trattati, elementi da approfondire con maggiore dettaglio - attraverso appositi gruppi di lavoro finalizzati all’approfondimento tecnico-giuridico - e tali da costituire presupposto per una globale riconduzione al tavolo congiunto delle diverse elaborazioni dei gruppi di lavoro individuati. I presenti hanno valutato come estremamente positivo ed efficace l’incontro, ritenuto valido per avviare un preciso percorso in cui la conoscenza del problema possa essere ampliata, i progetti ulteriormente strutturati, la capacità di accoglienza maggiormente mirata e il contrasto più efficacemente condotto. A chiusura dell’incontro il Prefetto ha proposto al tavolo di aderire alla “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne” istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 17 dicembre 1999 e di aderire fin da subito, come Prefettura, alla manifestazione che il Comune di Rimini organizza per sabato 24 novembre.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Inaugurata la casa per i disabili intitolata a Marco Simoncelli

  • Cronaca

    Pizzicati a contrattare sesso a pagamento con le lucciole, multati e segnalati alla Finanza

  • Cronaca

    Ubriaco fradicio in discoteca picchia buttafuori e agenti della polizia di Stato

  • Cronaca

    Torte monumentali e barman robot per i 40 anni del Sigep

I più letti della settimana

  • Barba, capelli e cocaina: il barbiere a capo della banda di pusher

  • Forte scossa di terremoto, il sisma avvertito in tutta la Romagna

  • Anche mamme coi neonati si rifornivano di cocaina dai pusher della Valmarecchia

  • Souvenir della II Guerra Mondiale: in casa 100 mitragliatrici e decine di bombe e granate

  • Pollo alla marijuana, titolare della rosticceria arrestato con 70 chili "d'erba"

  • Scippata nel Borgo San Giuliano, la vittima insegue il ladro e lo sperona in bici

Torna su
RiminiToday è in caricamento