Volontari CiViVo, studenti e lavoratori di Pubblica Utilità in aiuto al Palazzo di Giustizia

La Giunta approva il rinnovo del protocollo d’intesa tra Comune di Rimini, Tribunale di Rimini e Procura della Repubblica

Con la delibera approvata ieri la Giunta ha autorizzato il rinnovo del Protocollo d'intesa tra Comune di Rimini, Tribunale di Rimini e Procura della Repubblica, una convenzione finalizzata allo sviluppo di iniziative di collaborazione volte al miglioramento dell'attività giudiziaria per la tutela della sicurezza della collettività. Si tratta in realtà di un convenzione, attiva da diversi anni, scaduta lo scorso febbraio, che è arrivata al suo secondo rinnovo, con il quale l’amministrazione comunale si impegna nell’inserimento, presso gli uffici del Tribunale e della Procura della Repubblica, dei volontari per l’espletamento di alcune semplici mansioni d’ufficio, come il riordino oppure la  fascicolazione degli atti giudiziari.  Il protocollo d’intesa punta a coinvolgere soprattutto i volontari individuati nell'ambito del progetto Ci.vi.vo., i lavoratori di Pubblica Utilità e gli studenti, che le diverse scuole inviano in Comune in percorsi di tirocinio formativo o stage lavorativo. La convenzione, che prevede l’attivazione di tutte le modalità assicurative stabilite dai singoli progetti, avrà la durata di un anno con possibilità di proroga o rinnovo dietro espressa volontà di entrambe le Amministrazioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • Insieme nella vita e nel lavoro, marito e moglie riaprono il supermercato in via della Fiera

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

  • Investe una donna con i suoi tre cani sulle strisce pedonali e scappa: è caccia al pirata

  • Tenta il gesto estremo sui binari del treno, salvata appena in tempo dai carabinieri

Torna su
RiminiToday è in caricamento