Vù cumprà ammassati in 40 metri quadrati: nuovo blitz a Miramare

I Carabinieri di Miramare, con il supporto di due squadre della Compagnia d'Intervento Operativo del Battaglione Mobile del Veneto, hanno controllato tre appartamenti in viale Mantova, all'interno di un noto residence. Nel suo interno sono stati trovati e controllati 33 cittadini cingalesi

Ancora ambulanti abusivi sorpresi a vivere ammassati tra le mure domestiche. I Carabinieri di Miramare, con il supporto di due squadre della Compagnia d’Intervento Operativo del Battaglione Mobile del Veneto, hanno controllato tre appartamenti in viale Mantova. Nel suo interno sono stati trovati e controllati 33 cittadini cingalesi. Lo spazio in cui vivevano era ulteriormente ridotto anche a causa degli scatoloni di merce che avevano stoccato nel loro interno.

Circa 5mila pezzi sequestrati, tra giocattoli, bigiotteria e capi di abbigliamento. I sequestri amministrativi sono scattati poiché la merce non aveva il marchio di sicurezza, per i giocattoli, l’etichettatura per i capi di abbigliamento e la bigiotteria. Attualmente sono in corso accertamenti sulla regolarità degli affitti, stante che per ogni bilocale, di appena 40 metri quadrati di superfice vivevano 11 persone.

L’obiettivo è stato individuato dai militari nell’ambito dei numerosi altri servizi svolti sul lungomare, seguendo gli abusivi dediti al commercio ambulante di rose e di giocattoli. É l’undicesimo controllo di quest’anno nell’ambito della lotta all’abusivismo. La situazione di sovraffollamento rilevata è stata inoltre segnalata al competente ufficio dell’Asl di Rimini per i successivi controlli di competenza.

L’impegno dell’Arma di Miramare nell’attività di contrasto dell’abusivismo commerciale, viene annunciato in una nota, "continuerà con altri controlli previsti in questa settimana, anche grazie alla collaborazione dei cittadini che con le loro segnalazioni al 112 hanno permesso di localizzare e controllare obiettivi ove si possono celare individui dediti al malaffare".

Lunedì sera i militari sono intervenuti in via Regina Margherita per allontanare gli abusivi. L’intervento è stato dissuasivo per evitare che il fuggi-fuggi degli abusivi possa creare pericolo alla sicurezza ed alla incolumità degli ignari turisti che passeggiano lungo il marciapiede del citato viale. L’intervento è stato ripetuto anche alle successive 22.00 circa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbornia di San Valentino, fermata una dottoressa ubriaca fradicia alla guida: ritirate 18 patenti

  • Vasco Rossi torna a maggio in Riviera per le prove del suo nuovo tour

  • Dramma in stazione, giovane si lancia contro il treno: modifiche alla circolazione

  • Picchiata e costretta a un rapporto sessuale nel parcheggio della discoteca, il bruto arrestato

  • Avvelena il proprio cane con del topicida, il sadico proprietario denunciato

  • Macabra scoperta, ritrovato cadavere nel porto

Torna su
RiminiToday è in caricamento