Welfare: aumentano le risorse per rimborsi tasse rifiuti e contributi a famiglie numerose

Più di 186mila euro, 30mila in più rispetto l'anno scorso, per il sostegno alle famiglie numerose (261 quelle residenti a Rimini) e i rimborsi per il pagamento della tassa sui rifiuti

Più di 186mila euro, 30mila in più rispetto l'anno scorso, per il sostegno alle famiglie numerose (261 quelle residenti a Rimini) e i rimborsi per il pagamento della tassa sui rifiuti. Sono queste le risorse rese disponibili dal Comune di Rimini attraverso due bandi a cui sarà possibile accedere dalla prossima settimana.

Sia per il bando Tari che per la raccolta domande per i contributi alle famiglie numerose verrà applicato l'indicatore di congruità per determinare la veridicità delle dichiarazioni reddituali, incrociandoli con le informazioni aggiuntive richieste, indicatrici del reale stile di vita, come numero e tipo di macchine possedute, metratura delle abitazioni, mutui o canoni annui di locazione.

Di seguito il dettaglio relativo a tempistiche, modalità di raccolta e criteri di assegnazione relativi ai due bandi.

Bando contributi sul pagamento della tari (tassa sui rifiuti) 2014.

Dal 23 marzo al 19 giugno sarà possibile presentare domanda per il riconoscimento dei contributi sul pagamento della Tari (tassa sui rifiuti) per l'anno 2014. Per il nuovo bando le risorse messe a bando dal Comune di Rimini sono di 120mila euro, 10mila in più rispetto lo scorso anno. Possono presentare domanda i cittadini residenti nel Comune di Rimini appartenenti ad una delle seguenti categorie: pensionati ultrasessantenni o invalidi dal 74%, con una soglia ISEE di Euro 13.000, soli, con coniuge pensionato anche di età inferiore a 60 anni o con a carico minori di età inferiore a 16 anni; famiglie con un reddito isee fino a 7.500 euro; famiglie con un reddito esclusivamente da lavoro dipendente, ISEE fino a Euro 9.000; famiglie con 4 o più componenti con un reddito esclusivamente da lavoro dipendente, ISEE da Euro 9.001 ad Euro 12.000; nuclei famigliari in cui è presente almeno un componente licenziato da almeno due mesi in seguito alla crisi, o a cui non è stato rinnovato un precedente contratto (sempre da almeno due mesi), o si trovano in cassa integrazione o con una riduzione dell'orario del 50%.

La domanda di agevolazione – e le relative informazioni – possono essere presentate entro e non oltre il 19/06/2015  sui modelli predisposti dal Comune, presso l'ufficio Bandi del Servizio di Protezione Sociale, in Via Ducale 7 (0541/704689).

Raccolta domande per contributi a famiglie numerose:

Il bando è rivolto alle famiglie con 4 o più figli (261 quelle residenti a Rimini). Due le principali novità relative a questo bando rispetto l'anno passato. La prima è l'incremento di circa 20mila euro nella dotazione di risorse messe a bando, la seconda è l'allargamento della potenziale platea beneficiaria dell'intervento; è stato infatti innalzato il limite Isee (da 20mila a 25mila euro) e, a differenza del passato, potranno fare domanda anche coloro che hanno meno di duemila euro di reddito che, precedentemente, venivano inseriti in altri percorsi assistenziali. Entrando nel dettaglio: le domande per i contributi per famiglie numerose (sono considerate tali quelle con 4 o più figli) saranno raccolte sempre dal'ufficio bandi di via Ducale 7, ma dal 23/03/2015 al 08/05/2015. Possono presentare domanda per l’erogazione dei sussidi i cittadini Residenti nel Comune di Rimini che risultino essere in possesso dei seguenti requisiti: nucleo familiare (anagrafico), composto da quattro o più figli (considerati fiscalmente a carico del nucleo), anche in affido; valore ISEE (indicatore della Situazione Economica Equivalente) del nucleo del beneficiario, non superiore ad Euro 25.000,00.

“Si tratta di due bandi – è il commento di Gloria Lisi, vicesindaco del Comune di Rimini con delega alla protezione sociale – che vanno a dare sostegno concreto in due ambiti dove cresce la domanda. Quello riguardante il rimborso della tassa rifiuti per le fasce più deboli risponde ad una di quelle piccole/grandi esigenze della quotidianità che vede purtroppo coinvolte un numero crescente di persone. Il secondo bando, nell'ambito specifico di quelle numerose, è invece un sostegno alle famiglie con quattro o più figli che, ovviamente, sono un soggetto più esposto alle difficoltà legate alla crisi”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Il Cocoricò riapre le porte con un nuovo gestore: "Inaugureremo a Pasqua e ci saranno grandi eventi"

  • Risotto coi funghi velenosi: muore dopo una settimana di agonia

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

  • Indossa vestiti a strati e poi cerca di scappare dal negozio senza pagarli

  • Turista polacco ripescato a 6 chilometri dalla riva da una motodraga

Torna su
RiminiToday è in caricamento