Abolizione delle province, Vitali: "Siamo il capro espiatorio"

"In un momento in cui c'era la possibilità di fare una riforma istituzionale, si è andati sul populismo imperante le funzioni passeranno alle Regioni, come si pensa di passarle alle Città metropolitane?"

L'esecutivo del consiglio dei ministri ha deliberato su un disegno di legge che prevede l'eliminazione delle province, tranne quelle autonome di Trento e Bolzano e il trasferimento delle relative funzioni alle Città metropolitane. “Ormai è un dato di fatto – afferma il Presidente della Provincia di Rimini, Stefano Vitali – siamo stati utilizzati come capro espiatorio per coprire i veri costi della politica. Questo intervento porterà un risparmio di 113 milioni di euro dal 2014”.

Con il dimezzamento dei parlamentari si parla di 160 milioni di euro e se venissero aboliti i vitalizi la cifra triplicherebbe. Per non parlare dei vitalizi dei consiglieri regionali. In un momento in cui c'era la possibilità di fare una riforma istituzionale, si è andati sul populismo imperante – continua Vitali -le funzioni passeranno alle Regioni, come si pensa di passarle alle  Città metropolitane? Una fesseria”.

“Il compito della Provincia di Rimini è quello di portare a termine partite importanti: Aeroporto, Fiera, Palacongressi, viabilità, per erchè il territorio se ne riappropri con dignità”, conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbornia di San Valentino, fermata una dottoressa ubriaca fradicia alla guida: ritirate 18 patenti

  • Vasco Rossi torna a maggio in Riviera per le prove del suo nuovo tour

  • Dramma in stazione, giovane si lancia contro il treno: modifiche alla circolazione

  • Avvelena il proprio cane con del topicida, il sadico proprietario denunciato

  • Macabra scoperta, ritrovato cadavere nel porto

  • Nell'area ex Velvet aprono un birrificio e un pub, assunte venti persone: "Un'impresa folle"

Torna su
RiminiToday è in caricamento