Bellaria, dal 2010 75mila euro dal Comune per le giovani imprese: aperto nuovo bando

L'iniziativa, istituita nel 2010, nasce dalla volontà di sostenere con un aiuto concreto i giovani di Bellaria Igea Marina che si avvicinano all'impresa e alla libera iniziativa, e che lo fanno puntando sul loro territorio di appartenenza

Al via la quinta ‘edizione’ dell’iniziativa con cui l’Amministrazione Comunale di Bellaria intende promuovere lo sviluppo economico cittadino e sostenere l’occupazione, supportando in particolare l’imprenditoria giovanile attraverso l’erogazione di contributi alle giovani e neonate ditte: il bando scadrà lunedì 19 maggio. L’iniziativa, istituita nel 2010, nasce dalla volontà di sostenere con un aiuto concreto i giovani di Bellaria Igea Marina che si avvicinano all’impresa e alla libera iniziativa, e che lo fanno puntando sul loro territorio di appartenenza.

Per questo, possono accedere al contributo le nuove imprese, sia individuali che societarie, aventi sede operativa ed eventuali unità locali nel territorio del Comune di Bellaria Igea Marina, il cui titolare o l'intera compagine societaria non abbiano ancora compiuto trentacinque anni di età se uomini, e quaranta anni se donne: il titolare, o almeno il 50% della compagine societaria, deve essere residente nel territorio comunale da almeno cinque anni.

Per nuove imprese, si intendono quelle iscritte al registro imprese nei 180 giorni precedenti e nei 90 successivi alla data di pubblicazione del bando. La giovane ‘età’, tanto dell’impresa quanto dei suoi titolari, è la prerogativa base, cui si aggiungono requisiti sostanzialmente invariati rispetto alle ultime edizioni del bando: sono ad esempio escluse dalla concessione di contributo le società di capitale (in caso di società l’incentivo viene erogato solo a “società di persone”), ma anche, in un’ottica di priorità verso le attività a carattere annuale, le imprese che sospendano i pagamenti di gestione e contributi durante alcuni periodi dell’anno.

Per l’iniziativa, è stato stanziato anche quest’anno un fondo di 15.000 euro; l'importo massimo dei contributi erogabili per ciascun beneficiario è pari a 3.000 euro, con un incremento del 20 % per le società in cui almeno il 50% della compagine sociale sia composta da donne e per le imprese individuali il cui titolare sia donna. Il sistema di incentivi prevede l’erogazione di tre rate: la prima pari al 50% del totale, e altre due pari al 25% l’una nei due anni successivi al bando.

Saranno privilegiate dalla Commissione nominata dall’Amministrazione le proposte che assicurino occupazione a giovani cittadini, preferibilmente nell'ambito delle nuove tecnologie, dell’artigianato, dell’agricoltura e della pesca, con particolare riferimento all'identità del territorio, pubblici esercizi con piccola ristorazione o altre tipologie innovative che siano coerenti con l'economia ed i servizi della città.

IL SOSTEGNO ALL’IMPRENDITORIA GIOVANILE: DAL 2010 A OGGI - Lo scorso anno sono state sette le domande presentate agli uffici comunali, di cui cinque ammesse a contributo: tre imprese individuali “maschili”, e due realtà “rosa”. Nello specifico, una delle aggiudicatarie 2013 opera nel campo del giardinaggio e della manutenzione di aree verdi, un’attività è di carattere commerciale (abbigliamento e profumeria), poi una parrucchiera, una ditta che opera in campo informatico e una impegnata nel settore pesca.

Facendo un passo indietro, per l’edizione inaugurale del 2010, erano state sette le domande giunte agli uffici comunali, di cui cinque ammesse a contributo per la spartizione di un primo stanziamento di 15.000 euro. Per l’anno 2011, con uno stanziamento totale di circa i 16.000 euro, le domande giunte in Comune sono state otto, di cui cinque ammesse a contributo: tre uomini e due donne. Per il 2012, erano state sei le domande pervenute agli uffici comunali, quattro delle quali, tutte ditte “maschili” e individuali, ammesse a contributo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel complesso, sono state quindi diciannove le giovani nuove realtà imprenditoriali di Bellaria Igea Marina sostenute dall’iniziativa istituita dall’Amministrazione Comunale, per un totale di circa 60.000 euro (col fondo 2014 diventano circa 75.000 euro) investiti sul territorio, per attività economiche che nascono della voglia di mettersi in gioco dei giovani di Bellaria Igea Marina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si prendono gioco di polizia e quarantena: sesso a 3 in strada davanti al comando

  • Sesso in strada durante la quarantena, individuato il trio di esibizionisti

  • Lutto nella comunità di San Patrignano, si è spenta Maria Antonietta Muccioli

  • Buoni spesa, come richiedere il contributo: 150 euro per ogni componente della famiglia

  • Ristoratore stroncato da un improvviso malore nella sua abitazione

  • Diminuiscono i nuovi contagiati. Venturi: "Faccio il tifo per Rimini, ha preso misure draconiane che danno risultati"

Torna su
RiminiToday è in caricamento