Cagnoni assume la delega di amministratore delegato di Ieg

Dopo le improvvise dimissioni di Ravanelli la società è alla ricerca di una nuova figura

Il Consiglio di Amministrazione di Italian Exhibition Group S.p.A. si è riunito nella mattinata di giovedì e ha preso atto delle dimissioni con effetto immediato dell’Amministratore Delegato Ugo Ravanelli
pervenute nella giornata di mercoledì
. Nella riunione, al fine di garantire la continuità operativa, il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di conferire al Presidente del Consiglio di Amministrazione, Lorenzo Cagnoni, tutti i poteri relativi alla gestione ordinaria e straordinaria della Società, con esclusione di quelle materie riservate statutariamente alle decisioni dei Soci o al Consiglio di Amministrazione, nonché di altre che rimarranno comunque di competenza del Consiglio di Amministrazione.

Inoltre, il Consiglio di Amministrazione ha nominato Lorenzo Cagnoni “amministratore incaricato del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi”, con i compiti indicati all’art. 7.C.4 del Codice di Autodisciplina di Borsa Italiana. Il Consiglio di Amministrazione, preso atto che tale struttura di governance è funzionale ed idonea a garantire un’efficiente gestione della Società ma non ne rappresenta l’assetto definitivo, ha contestualmente deliberato di procedere verso l’individuazione di una figura idonea a ricoprire il ruolo di Amministratore Delegato della Società.

Infine, come richiesto dal Codice di Autodisciplina adottato dalla Società (in conformità del Codice di
Autodisciplina di Borsa Italiana), venendo a coincidere, allo stato, le cariche di Presidente e di Amministratore Delegato, il Consiglio di Amministrazione ha provveduto a nominare un Lead Independent Director nella persona del consigliere Daniela Della Rosa.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore sotto gli occhi del figlio, donna perde la vita investita da un'auto

  • Mitra e pistole, i rapinatori sequestrano i dipendenti della banca

  • Ascensore precipita con le persone dentro: diversi i feriti

  • Marquez-Rossi, clima infuocato a Misano. Lo spagnolo: "Io lotto per il Mondiale". La replica: "Mi ha ostacolato"

  • Vittorio Sgarbi promuove Gnassi, "lo avrei già nominato premier", e anticipa i progetti su Fellini

  • Marquez vince a casa di Rossi: "Avevo una motivazione in più". E alla festa del podio viene fischiato

Torna su
RiminiToday è in caricamento