Riparte ogni martedì alle Celle il mercato esclusivo di 'Campagna Amica'

La rete di Campagna Amica a livello nazionale conta oggi 10.500 aziende accreditate, certificate e controllate suddivise tra aziende in vendita diretta, agriturismi, botteghe, ristoranti e cooperative, 140 delle quali distribuite nelle province di Rimini e Forlì-Cesena

Dopo il successo del periodo estivo 'sperimentale', riparte da martedì prossimo alle Celle di Rimini il mercato esclusivo di 'Campagna Amica', la più vasta rete italiana di aziende agricole e mercati promossa da Coldiretti per consentire di accorciare la filiera e favorire l’acquisto di prodotti agroalimentari a chilometri zero direttamente dai produttori. Con l’obiettivo di valorizzare le produzioni agricole del nostro territorio, il mercato di Campagna Amica si svolgerà, fino al 22 dicembre, ogni martedì dalle 7,30 alle 13,30 nella piazza antistante la Coop Celle di via XXII Settembre (Centro Commerciale I Portici).

“Filiera corta e chilometro zero – afferma Giuseppe Salvioli presidente di Coldiretti Rimini – sono i cardini del progetto 'Campagna Amica', i prodotti in vendita al mercato, infatti, arrivano dai campi degli agricoltori della zona, pronti per finire sulle tavole dei consumatori senza, dunque, percorrere quei lunghi viaggi in nave e Tir che vanno ad incidere pesantemente sulla sostenibilità ambientale. Poi c'è un secondo fattore altrettanto importante, ossia quel rapporto diretto che si instaura al mercato del contadino tra produttori e consumatori, con tutto ciò che esso rappresenta in termini di responsabilità da parte dei primi relativamente a valori come qualità, salubrità e sicurezza delle produzioni”. Valori di una agricoltura da primato, la vera agricoltura italiana, che Coldiretti, da mesi, è impegnata a far conoscere a tutto il mondo all'Expo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Gli agricoltori di Campagna Amica – aggiunge il direttore di Coldiretti Rimini Anacleto Malara – proprio per garantire al massimo il consumatore e per contrastare le inefficienze e le distorsioni di una filiera agricola che spesso, dal punto di vista reddituale, penalizza proprio i produttori – ci mettono la faccia e scelgono la vendita diretta dal campo alla tavola, garantendo la massima trasparenza all'acquirente finale”. “I produttori agricoli – afferma Giorgio Ricci vicedirettore Coldiretti Rimini – propongono in vendita il meglio delle produzioni agricole di stagione tipiche del nostro territorio: frutta e ortaggi e poi succhi di frutta, marmellate, vini, formaggi e olio extravergine offrendo ai consumatori la possibilità di un acquisto consapevole in termini di certezza dell’origine che, come noto, in tempi di globalizzazione, rappresenta un valore aggiunto di grande significato e fa la differenza soprattutto con i prodotti di importazione spesso privi di una loro identità specifica”. La rete di Campagna Amica a livello nazionale conta oggi 10.500 aziende accreditate, certificate e controllate suddivise tra aziende in vendita diretta, agriturismi, botteghe, ristoranti e cooperative, 140 delle quali distribuite nelle province di Rimini e Forlì-Cesena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sesso in strada durante la quarantena, individuato il trio di esibizionisti

  • Calano ulteriormente i nuovi contagi, meno ricoverati in terapia intensiva

  • Buoni spesa, come richiedere il contributo: 150 euro per ogni componente della famiglia

  • Lutto nella comunità di San Patrignano, si è spenta Maria Antonietta Muccioli

  • Borrelli allunga la quarantena fino al primo maggio: "Fase 2 forse dal 16"

  • Coronavirus, verso il blocco totale almeno fino a Pasqua: poi si valutano riaperture in "due fasi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento