Caro bollette, Croatti (M5S) replica a Federconsumatori: "Promesso il nostro impegno"

Croatti ricorda di aver avuto un colloquio col presidente di Federconsumatori i primi giorni di marzo

Sul caso "caro bollette" il senatore del Movimento 5 Stelle, Marco Croatti, replica alle critiche avanzate da Federconsumatori. Croatti ricorda di aver avuto un colloquio col presidente di Federconsumatori, Graziano Urbinati, i primi giorni di marzo "in un incontro che ritengo cordiale e costruttivo, ho garantito la massima attenzione verso le difficoltà di cittadini e imprese nel pagamento delle bollette. Qualcuno forse crede che un aspetto complicato e annoso come questo, con promesse disattese da tutti i governi precedenti, si possa risolvere in pochi giorni? Lo spiacevole sospetto di avere a che fare con una strumentalizzazione politica sotto elezioni non può non sorgere. Spero ovviamente si tratti solo una impressione sbagliata".

L’attenzione del Governo Conte verso i più deboli e le misure fortemente volute dal Movimento 5 stelle a favore delle famiglie come il reddito di cittadinanza, che comincia a dare risultati molto soddisfacenti, sono sotto gli occhi di tutti - prosegue Croatti -. Nel merito della questione delle bollette segnalo che il governo si sta muovendo in modo molto incisivo per trovare soluzioni sulle componenti delle bollette: consumi e tassazione. Ad esempio abbiamo incardinato un affare assegnato nella mia commissione di appartenenza Industria, Commercio e Turismo, per una risoluzione per il mercato energetico infragiornaliero: una importante modifica alle contrattazioni energetiche per ridurre il ricorso al MSD (mercato servizi dispacciamento), il cosiddetto ‘mercato di emergenza’ che ha prezzi 10/20 volte più alti e che incide profondamente sui costi in bolletta. Questa risoluzione potrà portare consistenti risparmi per i cittadini e maggiore competitività per le aziende".

"Riguardo alla tassazione proprio qualche giorno fa, il 29 aprile, sono intervenuto in aula in Senato, durante una discussione su questo tema, invitando maggioranza e governo a proseguire con forza l’azione di sostegno alle famiglie italiane che si trovano in situazione di grave disagio, andando ad aggredire proprio le pesanti voci che compongono le bollette - prosegue -. Ho avuto conferma che il Governo e il Ministero dell'economia hanno nel mirino anche questo obiettivo. Perchè non è accettabile che oltre 9 milioni di italiani (dati Istat) si trovino in una situazione di povertà energetica tale da non potersi permettere di riscaldare la propria abitazione. In soli 11 mesi questo Governo ha dimostrato grande attenzione verso le difficoltà delle famiglie. Intendiamo proseguire su questa strada: ridurre le disuguaglianze, le iniquità e rimuovere gli ostacoli economici e sociali che impediscono a tanti cittadini di guardare al futuro con ottimismo e fiducia. Assolutamente nessuna intenzione di ‘tacere’ o di ‘nascondersi’ su questi temi come insinua Federconsumatori".

Potrebbe interessarti

  • "L'ingresso della città tra incuria, degrado e inciviltà"

  • Bagno in mare dopo mangiato: quanto aspettare?

  • Alternative al Caffè: 9 sostitutivi energizzanti e salutari

  • L'appello di una famiglia : "Aiutateci a ritrovare Greta"

I più letti della settimana

  • Fioritura di alghe, il mare di Rimini si tinge di rosso

  • Frontale sulla Tolemaide, due motociclisti finiscono nel fosso

  • Il folle inseguimento per le strade si conclude nel cuore dell'isola pedonale

  • Investita mentre attraversa lo svincolo, pedone in gravi condizioni

  • Santarcangelo, Amazon ufficializza l'apertura del nuovo deposito: in arrivo 120 posti di lavoro

  • Torna in mare il "Brilla&Billy", lo yacht di Lucio Dalla per anni in darsena a Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento