Emilia-Romagna: nel 2018 mercato immobiliare stabile

Nel 2018 oscillazioni minime per il costo del mattone in quasi tutta la regione. Su base annua sono cresciute invece le locazioni, con l’eccezione di Modena e Rimini

Archiviato il secondo semestre del 2018, l’Osservatorio di Immobiliare.it ha tracciato un bilancio dell’andamento del mercato immobiliare. In Emilia-Romagna il costo del mattone non ha subito grandi variazioni: considerando il periodo giugno-dicembre 2018 si registra un lieve calo (-0,2%) sui prezzi di vendita, che però si trasforma in un +0,5% nel delta dicembre 2017-dicembre 2018. Leggera ripresa per le locazioni: +0,5% negli ultimi sei mesi dello scorso anno, percentuale che sale a +3,5% se si considera l’intero 2018.

I numeri esaminati portano alla luce differenze di una certa entità fra le varie province. Per acquistare un trilocale di 90 mq a Rimini sono necessari poco meno di 230 mila euro: i prezzi delle case nel centro romagnolo sono aumentati del 4,2% su base annua e dell’1,6% nell’ultimo trimestre, arrivando a 2.553 euro al metro quadro.

Per la stessa tipologia di immobile a Ferrara sono sufficienti 127 mila euro: si tratta della provincia più economica della Regione seguita da Reggio Emilia (1.487 euro al mq), Piacenza (1.493 €/mq) e Forlì (1.638 €/mq). Quest’ultima è l’unica località in cui i prezzi risultano in calo di oltre l’1% nel periodo tra giugno e dicembre 2018.

Il mattone sale del 4,2% in dodici mesi anche a Modena, che tuttavia con 1.969 euro al mq risulta molto meno cara di Rimini. La città più costosa della Regione è Bologna: il prezzo degli stabili al metro quadro è di 2.754 euro, con un trend annuale positivo (+3.7%).

Anche sul fronte delle locazioni Bologna e Rimini si confermano le città più care, ma con una differenza: nel capoluogo di Regione la crescita è stata dell’1,6% su base semestrale e addirittura del 6,2% in dodici mesi, con un canone mensile di 12,10 euro al mq; a Rimini i prezzi, cresciuti appena dello 0,3% negli ultimi tre mesi, sono invece in calo dello 0,5% su scala annuale, pur restando leggermente superiori alla media regionale (9,38 euro al mq contro i 9,20 di media).

Da segnalare la netta ripresa di Parma, dove i canoni sono saliti del 4,7% nell’ultimo trimestre del 2018 e dell’8,7% rispetto a dicembre 2017. Altrettanto positiva la situazione di Cesena, che nell’arco di dodici mesi ha visto il prezzo delle locazioni salire del 7%. A Ferrara il costo degli affitti è aumentato di oltre il 5% su base annuale ma è rimasto comunque inferiore alla media regionale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ascensore precipita con le persone dentro: diversi i feriti

  • Muore sotto gli occhi del figlio, donna perde la vita investita da un'auto

  • La polizia di Stato si presenta alla festa abusiva nella villa in collina

  • Mitra e pistole, i rapinatori sequestrano i dipendenti della banca

  • Operaio precipita nel vuoto, a perdere la vita è un riminese

  • Marquez-Rossi, clima infuocato a Misano. Lo spagnolo: "Io lotto per il Mondiale". La replica: "Mi ha ostacolato"

Torna su
RiminiToday è in caricamento