Il maltempo ha affondato gli incassi degli stabilimenti balneari

Le piogge di maggio hanno creato un buco del 90% rispetto allo scorso anno, fiducia a giugno con la chiusura delle scuole

Occhi rivolti al cielo in Romagna. Dopo un maggio disastroso dal punto di vista metereologico, il primo weekend di giugno ha invertito la rotta e le strutture turistiche e gli stabilimenti balneari della Riviera romagnola ora attendono con maggior fiducia i prossimi fine settimana. Anche se, ammette il presidente regionale di Assohotel-Confesercenti, Filippo Donati, "sara' comunque difficile recuperare nell'arco della stagione le perdite subite nel mese di maggio". Secondo le stime, il 90% per i soli stabilimenti. Le condizioni del tempo, aggiunge, hanno "annullato" l'offerta del mare nel mese di maggio, ma anche le città ne hanno risentito. "Gli operatori, comunque- conclude- attendono fiduciosi il secondo weekend di giugno, con la chiusura delle scuole, per vedere un cambiamento sostanziale e verificare l'opportunita' di prevedere azioni straordinarie di promozione e sostegno del settore turistico".

Potrebbe interessarti

  • I 10 top ristoranti dove mangiare sano più 3 ristoranti esclusivamente Bio

  • "Il parchetto di Miramare tra sbandati che bivaccano ed escrementi umani ovunque"

  • Lavare le mani: i 7 momenti in cui è fondamentale per evitare infezioni batteriche

  • Caldo in auto: ecco come viaggiare freschi

I più letti della settimana

  • Doppia scossa di terremoto fa tremare la provincia

  • Investimento mortale sulla linea ferroviaria, stop ai treni sulla linea adriatica

  • Tenta di salvare il figlio dal suicidio, l'anziano padre in gravi condizioni

  • Il Sole 24 ore incorona Rimini come capitale dell’italian lifestyle

  • Notte brava con trans e cocaina, pizzaiolo rapinato dopo il festino

  • Smontano la cassaforte nella stanza dell'hotel e fuggono con 40mila euro di gioielli

Torna su
RiminiToday è in caricamento