Il maltempo ha affondato gli incassi degli stabilimenti balneari

Le piogge di maggio hanno creato un buco del 90% rispetto allo scorso anno, fiducia a giugno con la chiusura delle scuole

Occhi rivolti al cielo in Romagna. Dopo un maggio disastroso dal punto di vista metereologico, il primo weekend di giugno ha invertito la rotta e le strutture turistiche e gli stabilimenti balneari della Riviera romagnola ora attendono con maggior fiducia i prossimi fine settimana. Anche se, ammette il presidente regionale di Assohotel-Confesercenti, Filippo Donati, "sara' comunque difficile recuperare nell'arco della stagione le perdite subite nel mese di maggio". Secondo le stime, il 90% per i soli stabilimenti. Le condizioni del tempo, aggiunge, hanno "annullato" l'offerta del mare nel mese di maggio, ma anche le città ne hanno risentito. "Gli operatori, comunque- conclude- attendono fiduciosi il secondo weekend di giugno, con la chiusura delle scuole, per vedere un cambiamento sostanziale e verificare l'opportunita' di prevedere azioni straordinarie di promozione e sostegno del settore turistico".

Potrebbe interessarti

  • I 7 migliori borghi medievali da visitare in Romagna

  • Come pulire la lavastoviglie con bicarbonato, aceto e limone

  • Box doccia: come pulirlo con prodotti naturali

  • Smagliature addio! Come liberarti di questi inestetismi

I più letti della settimana

  • Identificato il cadavere carbonizzato nell'auto che ha preso fuoco in A14

  • Auto in fiamme in A14, il guidatore muore carbonizzato nell'abitacolo

  • Tragedia sul ponte, si butta nel vuoto per farla finita

  • Ritrovato cadavere a soli 26 anni, la Procura indaga sul decesso

  • Tragedia sulla strada, scooterista perde la vita in un drammatico incidente

  • "Ho visto l'abitacolo esplodere", i testimoni raccontano il dramma dell'A14

Torna su
RiminiToday è in caricamento