Indice dei prezzi al consumo, stabile la crescita: +0,9% su base annua

In leggero aumento a dicembre i “prodotti alimentari”, “Mobili e articoli per la casa” e comunicazioni (+0,6%) mentre leggera flessione per il capitolo “trasporti”

Nel mese di dicembre 2018 l’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività riminese si attesta su base annua (rispetto quindi a dicembre 2017) al +0,9%, mentre aumenta dello 0,1% rispetto a novembre 2018. Leggendo i dati elaborati dall’Ufficio di Statistica–prezzi del Comune di Rimini, nel mese di dicembre 2018, emerge come l’unica divisione di spesa compresa nel paniere Istat a registrare una variazione congiunturale (mensile) positiva superiore al punto percentuale è quella relativa a “Ricreazione spettacolo e cultura” (+1,9%, quasi invariato rispetto a dicembre 2017), variazione dovuta come di consueto agli aumenti della classe “Pacchetti vacanza” (+16,2% rispetto a novembre, +4,2% su base annua) oltre alla voce relativa agli animali domestici e prodotti (+2,8%, +0,27% su base annua).  

In leggero aumento a dicembre i “prodotti alimentari” che registrano una variazione congiunturale dello 0,7% (+0,2% rispetto a dicembre 2017), mentre resta in linea con il mese di novembre la voce “bevande alcoliche e tabacchi” (-0,1%), che registra però una variazione del 2,6% su base annua. Leggero aumento per la divisione “Mobili e articoli per la casa” (+0,2% rispetto a novembre 2018), il capitolo “altri beni e servizi” (+0,8%), per le comunicazioni (+0,6%), mentre leggera flessione per il capitolo “trasporti” (-0,5%). In calo a dicembre anche la divisione “Servizi ricettivi e di ristorazione” che registra una flessione mensile dell’1,2% (ma su base annua segna +0,8%), determinata da consueti fattori di natura stagionale. Le divisioni che registrano valori inflattivi nulli nel mese di dicembre rispetto a novembre 2018 sono “Abitazione, acqua, elettricità e altri combustibili” (+5 su base annua), “servizi sanitari e spese per la salute” (-0,2% su base annua) e “istruzione” (+1,8% su base annua).

L’inflazione media annua 2018 registrata dal Comune di Rimini si attesta a +0,9% a fronte di un +1,1% registrato nell’anno 2017. Il dato è di poco inferiore all’andamento nazionale: secondo le prime rilevazioni dell’Istat infatti in media nel 2018 i prezzi al consumo hanno registrano una crescita dell’1,2%, replicando la dinamica annua del 2017. Si conferma così la tendenza di crescita già fotografata su scala nazionale e locale lo scorso anno. Tra le divisioni che hanno determinato la crescita “bevande alcoliche e tabacchi” (+3%),  “abitazione, acqua elettricità, gas e altri combustibili” (+1,8%), “mobili articoli per la casa” (1,2%), “altri beni e servizi” (+1,9%) e “servizi ricettivi di ristorazione” (+1%). In calo la voce  “istruzione” (-10,1%), le “comunicazioni” (-3,5%) e lievemente anche la divisione “abbigliamento e calzature” (-0,4%).

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza: "Calano i furti negli appartamenti"

  • Cronaca

    Armato di taglierino rapina banca nel cuore del centro storico

  • Cronaca

    Rapina al supermercato, nella fuga il malvivente getta il bottino

  • Cronaca

    Scacco al lavoro nero, 22 imprenditori pizzicati con 98 dipendenti irregolari

I più letti della settimana

  • Forte scossa di terremoto, il sisma avvertito in tutta la Romagna

  • Barba, capelli e cocaina: il barbiere a capo della banda di pusher

  • Anche mamme coi neonati si rifornivano di cocaina dai pusher della Valmarecchia

  • Souvenir della II Guerra Mondiale: in casa 100 mitragliatrici e decine di bombe e granate

  • Scippata nel Borgo San Giuliano, la vittima insegue il ladro e lo sperona in bici

  • Precipita dal quarto piano, 35enne si salva dalla caduta di oltre 12 metri

Torna su
RiminiToday è in caricamento