Pernigotti cede a Optima, l’ex azienda di Emendatori

Conclusione positiva della trattativa per la cessione e l’acquisizione del ramo d’azienda “Ice&Pastry” (“I&P”)

Pernigotti S.p.A. e il Gruppo Optima comunicano la conclusione positiva della trattativa per la cessione e l’acquisizione del ramo d’azienda “Ice&Pastry” (“I&P”) di Pernigotti da parte di Optima. Pernigotti esprime soddisfazione per questo accordo raggiunto con il Gruppo Optima che, come si legge nella nota stampa, "rappresenta la scelta migliore e più concreta per il futuro e la crescita della divisione “Ice & Pastry”". Pierluigi Colombi, Chief Financial Officer di Pernigotti S.p.A. ha affermato: “Nel Gruppo Optima abbiamo trovato sia il soggetto ideale a cui cedere la divisione “Ice&Pastry”, sicuri di affidarla ai migliori professionisti del settore per farla crescere e prosperare, che un possibile partner di lungo periodo con cui collaborare nei prossimi anni a progetti sinergici. L’accordo raggiunto rappresenta un tassello fondamentale per il piano di sviluppo della divisione “Confectionary” grazie al consolidamento delle attività e conseguente rivalorizzazione dello stabilimento di Novi Ligure”.

Il Gruppo Optima considera quest’acquisizione come un ulteriore importante passo avanti nella strategia di crescita, affiancando il marchio “Pernigotti Maestri Gelatieri Italiani”, storico simbolo dell’industria dolciaria “made in Italy” dal 1860, a marchi già affermati e leader tra i quali Mec3, Modecor e Giuso. “Siamo molto soddisfatti di questa operazione. L’acquisizione del marchio Pernigotti Maestri Gelatieri Italiani  rafforza ulteriormente il gruppo Optima nei suoi piani di sviluppo e investimento nei settori in cui operiamo con successo ormai da anni in Italia e all’estero”, ha dichiarato Francesco Fattori, CEO del gruppo Optima. Pernigotti, oltre a restare titolare del marchio “Pernigotti 1860”, manterrà la proprietà dell’intero sito produttivo di Novi Ligure garantendo la produzione di preparati per gelato, cioccolato, praline e torrone - già ripartita dal 23 luglio scorso - tramite l’impiego del personale, dei macchinari e dello storico know-how. Il progetto è stato illustrato in data odierna al MISE e verrà approfondito durante l’incontro previsto il 2 Ottobre 2019.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Risotto coi funghi velenosi: muore dopo una settimana di agonia

  • Il Cocoricò riapre le porte con un nuovo gestore: "Inaugureremo a Pasqua e ci saranno grandi eventi"

  • Valerio Braschi pronto ad aprire il suo ristorante: il campione di Masterchef cerca personale

  • Il caffè troppo "nero" di un imprenditore: scoperta evasione per tre milioni di euro

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento