Prorogato il periodo di raccolta degli ordini per le azioni di Italian Exhibition Group

L'inizio delle negoziazioni delle azioni, atteso per il 10 dicembre, sarà stabilito da Borsa italiana con successivo avviso

Prorogato fino al 5 dicembre il periodo di raccolta degli ordini per le azioni di Italian Exhibition Group, la società che riunisce le fiere di Rimini e Vicenza. Quanto all'inizio delle negoziazioni delle azioni, atteso per il 10 dicembre, sarà stabilito da Borsa italiana con successivo avviso, subordinatamente alla verifica della costituzione del flottante sufficiente. Lo fa sapere la stessa Ieg, precisando dunque che, d'intesa con i coordinatori dell'offerta, Equita Sim S.p.A. e Intermonte Sim S.p.A., e gli azionisti venditori, Rimini Congressi S.r.l. e Salini Impregilo S.p.A., il periodo per il collocamento privato riservato ad investitori istituzionali delle azioni ordinarie di Italian Exhibition Group finalizzato alla quotazione delle azioni sul Mercato telematico azionario (Mta), organizzato e gestito da Borsa italiana è prorogato a domani, 5 dicembre, alle 17.30. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Diseredato dai genitori perchè sposa una straniera, a processo per non aver pagato gli alimenti

  • Cronaca

    Vacanze di Natale a Riccione nella casa fantasma, truffati decine di ragazzi

  • Cronaca

    Accusate di aver maltrattato gli anziani, le operatrici piangono e chiedono scusa

  • Cronaca

    Giornata di intense ricerche in mare, nessuna traccia del disperso

I più letti della settimana

  • Un cittadino romeno prima "vittima" del nuovo Codice della Strada su auto immatricolate all'estero

  • Ospizio lager, gli ospiti sottoposti a ogni tipo di maltrattamento

  • Ritrovato cadavere in un'auto parcheggiata sul lungomare

  • Tragedia sulle strade, ciclista muore travolto da un mezzo pesante

  • Jova Beach Party, sulla spiaggia di Rimini il live del cantante

  • Anziani maltrattati nella casa di cura, 4 operatori agli arresti

Torna su
RiminiToday è in caricamento