Provincia, approvato il bilancio: 50 milioni da investire su ponti, strade e scuole

Il presidente Santi: "

L’Assemblea dei sindaci prima e il Consiglio provinciale poi, nelle sedute di ieri in Provincia, hanno dato il via libera al Bilancio di previsione finanziario 2020/2022. L’Assemblea dei sindaci ha espresso parere favorevole a maggioranza, due i voti di astensione da parte dei sindaci di Bellaria-Igea Marina Giorgetti e di Morciano Ciotti. Il Consiglio provinciale ha poi approvato il Bilancio all’unanimità (ma qui era assente l’opposizione). “Voglio sottolineare – dichiara il presidente Santi – un bel clima in Assemblea dei sindaci, chi non ha votato a favore non ha però votato contro, si è astenuto e ha formulato proposte costruttive nel giusto spirito di mettersi tutti insieme al servizio della comunità provinciale.”

Come spiegato dal presidente Santi ai sindaci, “questo bilancio riferito al triennio 2020/2022 conferma il quadro di ritrovata solidità finanziaria dell’Ente, caratterizzato, dopo la fase critica degli anni 2015/2018, dalla prosecuzione del piano di investimenti avviato nel 2019 nella manutenzione delle scuole e nelle strade di competenza provinciale. Il bilancio 2020/2022 torna a essere approvato nei termini di tempo normali e parliamo di un bilancio da circa 50 milioni di euro, lontano dai livelli precedenti alla riforma Delrio, ma comunque in grado di confermare quella svolta inaugurata con il bilancio 2019. Complessivamente, fra spese finanziate dall’Ente e spese finanziate da trasferimenti dello Stato e della Regione sono previsti investimenti nel biennio 2020/21 di oltre 12 milioni di euro da destinare alla manutenzione ordinaria e straordinaria degli istituti scolastici (soprattutto per gli adeguamenti sismici) e 6 milioni di euro nel solo 2020 per la manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade. Nel 2020 le risorse proprie dell’Ente destinate a scuole e strade sono rispettivamente 2,6 milioni e 2 milioni di euro.”

Gli interventi principali per il 2020 sul fronte viabilità sono quelli sulla SP 6 Montefeltresca per ripristino del ponte al Km. 25+600 (100 mila euro), sulla SP 76 Casteldelci per ripristino del ponte al Km. 6+400 (300 mila euro), sulla SP 6 Montefeltresca per risanamento del movimento franoso al Km. 26+900 (150 mila euro), sulla SP 107 Palazzo Cà Migliore per ripristino del ponte al Km. 0+050 (250 mila euro), sulla SP 14 Santarcangiolese per ripristino del ponte sul Marecchia (230 mila euro, ma ne sono stati chiesti altri 400 mila alla Regione), interventi urgenti di messa in sicurezza di alcuni tratti della SP 8 Santagatese - 1° Lotto (230 mila euro), ristrutturazione del ponti sulla SP 22 al Km. 3+650 e 4+500 in località Agenzia (170 mila euro).

Nel prossimo triennio in materia di edilizia scolastica sono previsti soprattutto adeguamenti sismici per il Valturio (4,15 milioni di euro), l’Einstein (1,53 milioni di euro), il Savioli-Volta/Fellini di Riccione (2,85 milioni di euro), l’Alberti (4,78 milioni di euro).

Come negli anni precedenti, determinanti al raggiungimento dell’equilibrio finanziario del bilancio sono risultate le operazioni di razionalizzazione delle spese effettuate, sia con riferimento al personale (oggi la Provincia conta 84 dipendenti rispetto ai 270 di appena quattro anni fa e la spesa è passata da 10 a 4,3 milioni di euro) sia alle spese per affitti e di gestione delle società partecipate.

Il Consiglio ha poi approvato all’unanimità la revisione ordinaria delle partecipazioni al 31/12/2018, che ricalca quella dell’anno precedente con la Provincia che esce da Credit Agricole Cariparma, GEAT S.P.A., L'Altra Romagna Società consortile, Ervet e Porto intermodale di Ravenna – SAPIR S.P.A.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, prevenzione e modalità di trasmissione

  • Vent'anni fa l'arrivo dal Senegal, la sfida di Sonia: "Apro la mia trattoria romagnola"

  • Emergenza coronavirus al Nord: il prefetto di Rimini convoca un vertice con i sindaci

  • Coronavirus, il presidente Bonaccini: "Stiamo valutando la chiusura di asili nido, scuole, impianti sportivi e musei"

  • All'urlo di "Coronavirus" si scaglia contro le auto in corsa armato di coltello

Torna su
RiminiToday è in caricamento