Rimini Banca e Credito Cooperativo Romagnolo entrano nel Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea

In Emilia Romagna le BCC aderenti sono 4, per un totale di 246 sportelli in 121 comuni

La Banca Centrale Europea ha dato il via libera alla costituzione del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, la Banca d’Italia ha perfezionato l’iscrizione all’albo dei Gruppi Bancari. Debutta quindi il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, una realtà che si colloca al terzo posto per numero di sportelli ed al quarto per attivi e che vede entrare Rimini Banca e Credito Cooperativo Romagnolo. Nasce ufficialmente il più grande gruppo bancario cooperativo italiano con 142 Banche di Credito Cooperativo, dislocate su 1700 comuni in una rete di oltre 2600 sportelli, più di 4 milioni di clienti, 750 mila soci, con attivi per 153 miliardi di euro e fondi propri per 11 miliardi di euro: un gruppo bancario che in Italia si colloca al terzo posto per numero di sportelli ed al quarto per attivi. In Emilia Romagna le BCC aderenti sono 4, per un totale di 246 sportelli in 121 comuni.

Maino: “A tutti noi formulo i miei migliori auguri di buon lavoro per affermarci come la Prima Banca Locale del Paese, al servizio dei territori, delle famiglie e delle imprese che costituiscono il tessuto connettivo dell’economia italiana”. Rubattu: “Con il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea si afferma un modello di ‘fare banca’ innovativo ed originale. Il più grande gruppo di banche locali diffuse capillarmente sul territorio che coniugano la loro vocazione localistica con la forza e la solidità di un grande Gruppo bancario nazionale”.

“A valle di questo lungo ed impegnativo percorso - ha commentato il Vice Presidente Vicario Giuseppe Maino – culminato con il via libera della BCE alla costituzione del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, il mio personale ringraziamento va agli Organi di Vigilanza europei ed italiani e a tutti i professionisti del Credito Cooperativo che hanno contribuito al raggiungimento di questo traguardo storico. E un pensiero particolare va a Giulio Magagni, sotto la cui presidenza il Gruppo Iccrea è cresciuto e si è affermato come uno dei principali gruppi bancari italiani fino a divenire l’attuale Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea che oggi celebriamo con orgoglio e soddisfazione. A tutti noi – ha proseguito Maino - formulo i miei migliori auguri di buon lavoro, un lavoro da costruire insieme, per affermarci come la Prima Banca Locale del Paese, al servizio dei territori, delle famiglie e delle imprese che costituiscono il tessuto connettivo dell’economia italiana”.

“Con l’avvio del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea – ha commentato Leonardo Rubattu, Direttore Generale di Iccrea Banca – si afferma un modello di ‘fare banca’ innovativo ed originale: il più grande gruppo di banche locali diffuse capillarmente sul territorio, che coniugano la loro vocazione localistica con la forza e la solidità di un grande Gruppo bancario nazionale. E’ davvero difficile pensare di poter competere in un mercato bancario così complesso e in continua trasformazione, di intercettare i nuovi bisogni della nostra clientela attuale e potenziale, senza realizzare quelle economie essenziali a poter effettuare investimenti economici e di know how. Il Gruppo bancario Cooperativo Iccrea è nato soprattutto per questo: promuovere e consolidare la crescita e la trasformazione delle BCC per competere nel nuovo contesto di mercato, assecondandone la loro vocazione unica di banche locali e di prossimità. Ringrazio le Autorità di Vigilanza, sia europea che italiana, per l’approccio costruttivo ed estremamente professionale con cui ci hanno compagnato in questo lungo, complesso e originale percorso di creazione del Gruppo Cooperativo Iccrea”.

Iccrea Banca è la Capogruppo del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea ai sensi della Legge n. 49/2016, che prevede la riforma del Sistema del Credito Cooperativo. A dicembre 2018 sono 142 Banche di Credito Cooperativo aderenti al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea. Al 31 dicembre 2018 il Gruppo ha più di 4 milioni di clienti, oltre 2.500 sportelli presenti in 1.745 comuni italiani. Al 30 giugno 2018 si registra un attivo di circa 152,8 miliardi di euro e fondi propri per 11 miliardi di euro.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Calcioscommesse, i vincitori della sospetta combine: "Siamo estranei alla vicenda"

  • Cronaca

    Imprenditori arrestati per riciclaggio di denaro, maxi sequestro da 18 milioni

  • Cronaca

    Canoni demaniali per le darsene turistiche, il Tribunale di Rimini ha accolto la sospensiva

  • Cronaca

    Scippo finito male, l'anziana vittima finisce al pronto soccorso

I più letti della settimana

  • Investimento mortale, bloccata la circolazione dei treni sulla linea adriatica

  • Affianca l'autobus nella rotatoria e rimane schiacciata contro il parapetto

  • Schianto fatale per una donna di Bellaria-Igea Marina nel ravennate

  • Aeroporto Fellini, i nuovi voli per l'Egitto, le isole greche e spagnole

  • Non si accorge di essere incinta, partorisce al settimo mese in pronto soccorso

  • A 36 anni torna a vedere grazie a un intervento innovativo dei medici di Riccione

Torna su
RiminiToday è in caricamento