IEG celebra l'entrata in borsa: l'operazione dimezzerà anche il debito con Unicredit per il Palas

"E' un polo fieristico di livello internazionale, capace di portare ricchezza e occupazione diffusa a Rimini e Vicenza"

A Palazzo Mezzanotte di Milano, l’edificio che ospita la Borsa Valori, mercoledì mattina Italian Exhibition Group ha celebrato l’ingresso in borsa con le negoziazioni del titolo all'MTA, Mercato Telematico Azionario, organizzato e gestito da Borsa Italiana. Un debutto emozionante con striscioni di IEG fuori dal palazzo e foto di gruppo della squadra sulla scalinata. Una giornata storica quella per Italian Exhibition Group. La cerimonia di avvio della quotazione si è svolta alla presenza dei vertici di Borsa Italiana, del Presidente di IEG Lorenzo Cagnoni e dell’AD Ugo Ravanelli (foto nella gallery), accompagnati da una rappresentanza di dipendenti e manager giunti dalle sedi di Rimini, Vicenza e Milano.

Il Comune di Rimini e la regione Emilia Romagna hanno manifestato in una nota congiunta la grande soddisfazione per questo importante passo, evidenziando il mantenimento della governance pubblica e la prospettiva, con l’operazione, di dimezzare il debito con Unicredit per la realizzazione del Palas. "Il collocamento delle quasi 5,4 milioni di azioni di Italian Exhibition Group rappresenta il compimento di un’operazione soddisfacente, tutt’altro che scontata, soprattutto in considerazione del generale contesto economico finanziario e della perdurante mancanza di fiducia verso il mercato azionario italiano, che nel 2019 ha visto solo due aziende quotarsi nel Paese - scrivono Comune e Regione - Un percorso articolato avviato già da un paio di anni che oggi, alla luce dell’esito del collocamento in Mta, consente di raggiungere gli obiettivi prefissati consentendo, pur in assenza di aumento di capitale, di conservare un forte controllo pubblico, a tutela degli interessi dei territori. Il mantenimento saldo della governance pubblica consentirà quindi di conciliare le dinamiche aziendali con le esigenze di sviluppo del tessuto socioeconomico di Rimini e Vicenza, tutelando nelle sedi proprie le manifestazioni di punta, quegli eventi di profilo internazionale capaci di creare un indotto e una ricaduta importante per i rispettivi territori. Al contempo l’operazione consentirà a Rimini Congressi di raggiungere un altro importante risultato, consentendo il dimezzamento del debito contratto con Unicredit per la realizzazione del Palacongressi. Il gradimento del mercato dimostra la bontà degli sforzi e dell’impegno del management e della compagine societaria per creare un polo fieristico di livello internazionale, capace di portare ricchezza e occupazione diffusa a Rimini e Vicenza, dando contemporaneamente lustro all’intero comparto economico nazionale".

A commentare il debutto anche Giovanni Laezza, Presidente di AEFI-Associazione Esposizioni e Fiere Italiane: “Come Presidente dell’Associazione di riferimento delle Fiere Italiane, sono particolarmente orgoglioso di questo importante traguardo del nostro Associato IEG. Si tratta di una significativa operazione di consolidamento per il settore, che ha visto due importanti quartieri fieristici unire le loro forze per raggiungere nuovi e ambiziosi obbiettivi. La quotazione in Borsa di IEG non è infatti un punto d’arrivo ma rappresenta un punto di partenza rilevante anche per lo sviluppo del settore”.

Il commento di Confindustria Romagna: "La quotazione odierna di IEG è particolarmente importante e significativa perché rafforza il ruolo della Fiera a livello nazionale e internazionale, collocandosi al secondo posto tra i poli fieristici italiani. Grazie a questo percorso l’azienda riuscirà a reperire le risorse necessarie a proseguire il proprio sviluppo e a portare a termine i progetti in cantiere, ponendosi nuovi traguardi. Confindustria Romagna è orgogliosa di questo riconoscimento per tutto il territorio e plaude all’impegno e alla tenacia che il presidente Cagnoni ha posto nel raggiungere l’obiettivo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima lo schianto con il guard-rail, poi la tragica carambola: un morto sull'Adriatica

  • Salvini infiamma Santarcangelo, ma non riesce a raggiungere la piazza

  • Stroncato da un malore durante la pedalata, ciclista perde la vita in strada

  • Le scuole superiori che preparano meglio all'Università o al lavoro: la classifica della Provincia

  • Il ristorante compie 50 anni: "Mia mamma lo aprì per dare lavoro a me e mio fratello"

  • Addio a Roberto Casadei, un cantore della Romagna

Torna su
RiminiToday è in caricamento