Nuovi lungomari, dalla Regione 32 milioni: "Sarà il salotto sul mare più bello del mondo"

Il sindaco Andrea Gnassi: "Il nostro waterfront sarà meglio di Miami Beach e Venice Beach"

"E' una rivoluzione per la Riviera. Questo è il più grande investimento degli ultimi anni". Lo conferma il presidente della Regione Stefano Bonaccini, intervenuto insieme ai sindaci della Riviera riminese mercoledì al Grand Hotel. Dallo storico albergo felliniano partenza del tour di presentazione del maxi piano di riqualificazione del lungomare lungo tutta la costa (da Comacchio al confine con le Marche). Sul piatto 32,5 milioni, di cui 16 milioni e 300mila euro destinati al Riminese per cinque progetti a Cattolica, Misano, Riccione, Rimini e Bellaria Igea Marina. Cinque le province coinvolte: Forlì-Cesena, Ravenna, Rimini e Ferrara. Dieci i cantieri. L'obiettivo è quello di migliorare offerta e ricettività, rispettando l'equilibrio ambientale, per luoghi da vivere tutto l'anno, e "competere sui mercati nazionali e internazionali con servizi all'avanguardia e sostenibili", evidenzia l'assessore regionale al turismo Andrea Corsini.

Il maxi contributo

Con un impegno della Giunta regionale pari a 20 milioni di euro è stata approvata la graduatoria finale del bando per la rigenerazione e la riqualificazione dei tratti del lungomare. A questi fondi la Regione ha deciso di aggiungere risorse per ulteriori 12,5 milioni di euro portando così l’investimento complessivo a oltre 32,5 milioni che permetteranno così di finanziare tutti i progetti ammessi entro il 2021. Il contributo regionale, di misura variabile a seconda del posizionamento del progetto in graduatoria è compresa tra il 70% e l’80% della spesa ammissibile, fermo restando i casi in cui i Comuni hanno richiesto il contributo in una percentuale inferiore. A presentare i progetti e raccontare quello che sarà il nuovo volto del lungomare sono stati i sindaci delle città coinvolte. Unica assente la sindaca di Riccione Renata Tosi, sostituita dall'assessore Lea Ermeti.

"Niente nasce per caso e l’attenzione per i territori è per noi una priorità - afferma Bonaccini-, puntiamo sulla bellezza della nostra Riviera non solo come volano per creare buona occupazione, ma anche come luogo, oltre alla naturale vocazione balneare, da vivere tutto l’anno, che è parte della nostra identità culturale e paesaggistica. In questo senso, il lungomare può diventare spazio capace di aggregare la comunità e di promuovere anche stili di vita sani e corretti. La riqualificazione di questi snodi tra la spiaggia e le città può contribuire a delineare nuovi percorsi benessere per attività sportive e ricreative, nel rispetto della sostenibilità degli interventi e della cura per l’ambiente. Vogliamo far crescere l’offerta e i servizi delle nostre città costiere senza pregiudicare il delicato equilibrio ambientale e l’ecosistema degli arenili e dell’entroterra. Grazie ai progetti indicati dai sindaci dei Comuni e al lavoro di squadra coi territori restituiremo a cittadini e turisti un lungomare rivoluzionato e attrattivo che diventerà un vero e proprio simbolo della nostra costa”. Bonaccini ha inoltre lanciato un appello ai privati affinché ognuno faccia la sua parte e sposino il progetto investendo sulle strutture.

“E’ la più grande operazione di riqualificazione del prodotto balneare messa in campo nella nostra regione - sottolinea Corsini -  Con questo provvedimento che si aggiunge al bando da 25 milioni di euro per la rigenerazione degli alberghi e delle strutture ricettive diamo un ulteriore e forte impulso al turismo dell’Emilia-Romagna. Al fianco dei Comuni e delle associazioni di categoria vogliamo fare della nostra costa un tratto sempre più distintivo e attrattivo per i mercati nazionali e internazionali. Dobbiamo puntare sempre più a uno sviluppo sostenibile in grado di fornire servizi all’avanguardia e alla portata delle diverse esigenze dei viaggiatori”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'intervento di Gnassi

Sulla riqualificazione dei lungomari il sindaco di Rimini Andrea Gnassi non ha deubbi: "Stiamo costruendo il lungomare più bello del mondo - sarà meglio di Miami Beach e Venice Beach". Il primo cittadino mette il punto anche sulla situazione in Italia: "Il turismo si fa con la politica industriale e nel nostro Paese non c'è per il settore turismo, non è considerato come il tessile o il siderurgico. L'Emilia Romagna prova a darsela una politica. In questi anni si muoveranno un miliardo e mezzo di persone e presto diventeranno due miliardi, chi si organizza sugli aeroporti per intercettare questi flussi avrà vinto la partita. In Italia si sta cercando di recuperare questo gap. A Rimini stiamo rifacendo 16 chilometri di lungomare, si lavora su quattro asoettim dalla depurazione con la chiusura degli sforatori a mare al ripascimento della spiaggia, dall'idraulica negli interventi, pensiamo al Belvedere alle palestre a cielo aperto che avranno turisti e cittadini. Contributo della Regione è la spinta che ci permette prossimamente di restituire il nuovo volto al waterfront, un lungomare che parla di bellezza. La nostra costa si presenterà con cento chilometri strutturati e collegati, un'offerta unica al mondo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fermato tre volte in un giorno: "Voglio godermi la vita, tanto le multe non le pago"

  • Calano ulteriormente i nuovi contagi, meno ricoverati in terapia intensiva

  • Buoni spesa, come richiedere il contributo: 150 euro per ogni componente della famiglia

  • Borrelli allunga la quarantena fino al primo maggio: "Fase 2 forse dal 16"

  • Droga party nel garage per combattere la noia della quarantena

  • A spasso sulla battigia azzanna gli agenti della polizia di Stato

Torna su
RiminiToday è in caricamento