Sessanta giorni di saldi estivi: si parte il 2 luglio

Da sabato 2 luglio e per i successivi sessanta giorni i consumatori emiliano romagnoli potranno acquistare a prezzi vantaggiosi capi d'abbigliamento

Da sabato 2 luglio e per i successivi sessanta giorni i consumatori emiliano romagnoli potranno acquistare a prezzi vantaggiosi capi d’abbigliamento, calzature e altri prodotti scontati, e i commercianti, sperando di recuperare rispetto ad una fase di consumi a rilento, potranno alleggerire le loro scorte di magazzino. I saldi quindi continuano a rappresentare un’opportunità sia per i consumatori che per i commercianti. Due mesi di merce a prezzi scontatissimi

Quest’anno per la prima volta, le date di decorrenza dei saldi di fine stagione sono state fissate in base a un accordo approvato dalla Conferenza dei Presidenti delle Regioni, che garantirà quella uniformità a livello nazionale che Confesercenti aveva da tempo richiesto.

“Considerata l’attuale fase di bassi consumi – sottolinea Roberto Manzoni, Presidente di Confesercenti Emilia Romagna – i saldi possono dare un po’ di dinamismo nell’andamento delle vendite e rispondono all’attesa che in questo periodo si crea in buona parte dei consumatori. In ogni caso, le nostre raccomandazioni restano le stesse: rivolgersi ai negozi di fiducia, dove si conoscono prodotti e prezzi reali e quindi la veridicità degli sconti, mentre è opportuno diffidare dei “super sconti”, di chi promette ad esempio il 70-80%, magari dopo aver venduto prodotti scontati tutto l’anno”.

“Ritengo inoltre – aggiunge Manzoni – che l’aver uniformato a livello nazionale le date dei saldi sia stata sen’altro una cosa positiva, ma che andrebbe fatto uno sforzo ulteriore per spostarli un po’ più avanti affinchè siano veramente vendite di “fine stagione”.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresa al ristorante: arrivano gli ospiti di 'Ballando con le Stelle'

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • La gelosia e i maltrattamenti dietro il feroce pestaggio di Sant'Andrea in Besanigo

  • Trovato massacrato di botte, regolamento di conti in un campo

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Banda del bancomat in azione, malviventi messi in fuga dai carabinieri

Torna su
RiminiToday è in caricamento