A Santarcangelo 'Una cipolla per ogni orto' con Campagna Amica Coldiretti

"Coldiretti – afferma Salvioli – nell’ambito del suo progetto economico per dare valore alla vera agricoltura italiana, e a produzioni autoctone ‘dimenticate’, intende promuovere la sensibilità dei consumatori all’utilizzo e alla riscoperta di prodotti locali”

Rientra a pieno titolo negli obiettivi di Campagna Amica, la Fondazione creata da Coldiretti per riavvicinare il cittadino-consumatore alla vera agricoltura, l’evento in programma sabato a Santarcangelo di Romagna. Nell’ambito della Festa dei Balconi fioriti, giunta quest'anno alla 27esima edizione, Coldiretti Rimini e Campagna Amica promuovono una giornata dedicata alla tradizionale Cipolla dell’Acqua di Santarcangelo. Si parte con la distribuzione gratuita di piantine di Cipolla dell'Acqua (in via Battisti, davanti alla sede Pro Loco). La distribuzione, fino ad esaurimento scorte, si terrà dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18.

Dalle 15.30 è invece in programma il convegno introdotto dall'assessore comunale alle Attività economiche e al turismo Paola Donini, alle 15,45 parola a Giuseppe Salvioli, Presidente Coldiretti Rimini che relazionerà sul tema "L'Italia che vogliamo, il progetto Coldiretti". Interverranno poi Giancarlo Bersani, agricoltore ("Come si coltiva la cipolla dell'Acqua") e lo chef Massimiliano Mussoni ("La cipolla dell'Acqua in cucina").

“La cipolla dell’acqua di Santarcangelo rappresenta una produzione di nicchia – afferma il presidente Coldiretti Rimini Giuseppe Salvioli –. In un’epoca come quella attuale, in cui la globalizzazione annulla i confini tra i Paesi, c’è il rischio che produzioni autoctone vengano piegate alle logiche del mercato, cadendo nella rete delle imitazioni e dello sfruttamento".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Coldiretti – prosegue Salvioli – nell’ambito del suo progetto economico per dare valore alla vera agricoltura italiana, e a produzioni autoctone ‘dimenticate’, intende promuovere la sensibilità dei consumatori all’utilizzo e alla riscoperta di prodotti locali”. La presenza di Coldiretti all’Expo di Milano, con le eccellenze e le produzioni autoctone che rappresentano la ricchezza dei nostri territorio, muove proprio da tale filosofia: “All’Esposizione universale – spiega Salvioli – raccontiamo il legame tra economia, società e agricoltura offrendo l’opportunità ad una molteplicità di aziende di far conoscere i propri prodotti ed il lavoro necessario per ottenerli. Le nostre imprese – conclude il Presidente Coldiretti Rimini - racconteranno “i primati” della nostra agricoltura, valorizzandone le “radici”, il legame con il territorio, le persone che li curano, i territori e le biodiversità che li nutrono, le tecniche, le innovazioni, le comunità che alimentano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fermato tre volte in un giorno: "Voglio godermi la vita, tanto le multe non le pago"

  • Calano ulteriormente i nuovi contagi, meno ricoverati in terapia intensiva

  • Buoni spesa, come richiedere il contributo: 150 euro per ogni componente della famiglia

  • Borrelli allunga la quarantena fino al primo maggio: "Fase 2 forse dal 16"

  • Droga party nel garage per combattere la noia della quarantena

  • A spasso sulla battigia azzanna gli agenti della polizia di Stato

Torna su
RiminiToday è in caricamento