Tassa di soggiorno, a Riccione slittano le rate di marzo e maggio

L’assessore Santi (Bilancio): “Una decisione per superare un momento di difficoltà e dare una mano ai nostri operatori”

 Le rate della tassa di soggiorno in scadenza al 16 marzo e quella in scadenza al 16 maggio saranno posticipate al 16 luglio. Lo ha deciso l'amministrazione comunale di Riccione, accogliendo le richieste arrivate dalle associazioni degli albergatori. “Aver posticipato la tassa di soggiorno - ha detto l’assessore al Bilancio del Comune di Riccione, Luigi Santi - è un modo per dare un aiuto concreto ai nostri albergatori. E’ indubbio che a causa della difficile situazione che si è creata per la paura, spesso immotivata di contagio da Covid-19, si possono prendere delle difficoltà per i nostri operatori. Intanto abbiamo pensato di posticipare le due rate in scadenza, ma stiamo studiando eventuali altre misure per far sentire la nostra vicinanza agli operatori riccionesi”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoro stagionale, le figure più ricercate e i consigli dei Centri per l'impiego

  • Il coronavirus uccide altre due anziane. Due nuove positive al covid: erano asintomatiche

  • Trucca lo scontrino per pagare meno la spesa, denunciato per truffa

  • Grave incidente nella notte, un ferito ricoverato in Rianimazione

  • Sacerdote riminese allontanato dalla diocesi, su di lui indagine per droga e pedopornografia

  • Nuovi casi di Covid-19 tutti asintomatici, decisa regressione dell'epidemia

Torna su
RiminiToday è in caricamento