Un incontro per discutere di ambiente ed economia circolare in Romagna


A Rimini iniziativa di Confindustria con Unione Petrolifera e le imprese del territorio

L’Unione Europea ha indicato la propria strategia per un’economia circolare che prevede, oltre alla revisione di diverse direttive europee di matrice ambientale, un vero e proprio cambio di paradigma da parte delle imprese, un modello di sviluppo e di fare industria che sia “circolare” e assicuri, allo stesso tempo, prospettive di crescita e di recupero di competitività.  

Su questo tema il territorio della Romagna è pronto a dare il proprio contributo, grazie alla capacità delle aziende nel ridurre la produzione di rifiuti e reimpiegarli nei propri processi produttivi, secondo modalità e procedure che devono essere conformi alle nuove norme della Commissione Economia sull’economia circolare. E’ fondamentale quindi poter contare su un contesto normativo, tecnologico ed economico che sia di supporto e non di ostacolo al raggiungimento di tali obiettivi: per questo Confindustria Romagna, in collaborazione con Unione Petrolifera, organizza venerdì 31 maggio alle ore 10 nella sede di Rimini (piazza Cavour, 4) l’iniziativa “Competitività e sostenibilità del sistema produttivo – dai principi alla realtà”. 

Interverranno Gianluca Rusconi (Confindustria Emilia-Romagna) Marco Ravazzolo (area Politiche industriali, Confindustria) Donatella Giacopetti (responsabile Salute, sicurezza e ambiente Unione Petrolifera) e Luigi Vicari (direttore Arpa Romagna). Saranno analizzati casi aziendali di economia circolare ambientale in Romagna: Petroltecnica, Alma Petroli e Sogliano Ambiente. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Aereo "perde" il motore, atterraggio d'emergenza al "Fellini"

  • Santarcangelo piange la scomparsa della giovane mamma falciata dal suv

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • A Le Iene la verità di Miradossa: "Pantani ucciso per portargli via 20mila euro"

Torna su
RiminiToday è in caricamento