Luci sul grande cinema del Bellaria Film Festival

Nato nel 1983 come anteprima per il cinema indipendente italiano, il Bellaria Film Festival concentra la sua attenzione sulla cinematografia documentaria con l'obiettivo di promuovere le produzioni indipendenti italiane. Nel corso delle sue edizioni, il Bellaria Film Festival ha anticipato il successo internazionale di un autore come Gianfranco Rosi, premiato a Bellaria nel 2009 per Below Sea Level, e fatto conoscere registi come Paolo Sorrentino, Silvio Soldini, Gianluca Maria Tavarelli, Ciprì e Maresco, Pappi Corsicato, Roberta Torre, Pietro Marcello e tanti altri. Diretto tra gli altri da Enrico Ghezzi, Morando Morandini e Gianni Volpi, nel corso della sua evoluzione, il festival si è caratterizzato per aver teorizzato la necessità della commistione e dell'attraversamento di generi, durate e formati dei prodotti audiovisivi. Il nuovo appuntamento è dal 26 al 29 settembre.

Il programma e gli ospiti big

La recentissima affermazione del genere documentaristico e l’aumento di rassegne ad esso dedicate, dimostra che la direzione intrapresa dal Bellaria Film Festival rappresenta una chiara tendenza del contemporaneo. Il cinema documentario - massimo mezzo espressivo, testimone dei nostri tempi - inscena nuovi stili, individua nuovi linguaggi e forme espressive, relazionando scenari attuali.

www.bellariafilmfestival.org

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

I più visti

  • Il mondo dell'arte entra in hotel: in mostra da Warhol a Schifano

    • Gratis
    • dal 22 ottobre 2019 al 25 ottobre 2020
    • Admiral Art Hotel
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento