L'Orchestra Mariinsky diretta dal carismatico Valery Gergiev alla Sagra Musicale Malatestiana

  • Dove
    Palacongressi
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 06/09/2015 al 06/09/2015
    21
  • Prezzo
    Biglietti da 15 a 42 euro
  • Altre Informazioni

Terzo appuntamento con i Concerti Sinfonici della 66esima Sagra Musicale Malatestiana di Rimini. Domenica alle 21 nell’Auditorium Sala della Piazza del nuovo Palacongressi di Rimini va in scena un concerto interamente dedicato alla musica di Pëtr Il'ič Čajkovskij. Protagonista è l’Orchestra del Teatro Marinsky, uno degli ensemble musicali più antichi della Russia, guidata dall’irresistibile carisma di Valery Gergiev, suo direttore generale e artistico. In programma l’ouverture-fantasia Romeo e Giulietta, la Sinfonia n. 4 in fa minore e il Concerto per pianoforte n. 1, che vedrà impegnato il giovanissimo e talentuoso pianista russo Daniel Kharitonov, terzo premio all’edizione 2015 del Concorso internazionale Čajkovskij. Biglietti da 15 a 42 euro, per informazioni tel. 0541-793811 dal lunedì al sabato dalle ore 10.00 alle 14.00. I biglietti sono in vendita anche su www.vivaticket.it

Sabato alle ore 16.30 all’Isitituto Musicale “G. Lettimi” di Rimini (ingresso libero), nell’ambito degli incontri di guida all’ascolto in collaborazione con Università Aperta, Luigi Livi, docente al Conservatorio Rossini di Pesaro, parlerà di Verklärte Nacht di Arnold Schönberg, brano che verrà eseguito nel prossimo appuntamento dei Concerti Sinfonici della Sagra Musicale Malatestiana, mercoledì 9 settembre ore 21 al Palacongressi di Rimini, dalla Israel Philharmonic Orchestra diretta da Zubin Mehta. L’ouverture-fantasia in si bemolle minore Romeo e Giulietta, ispirata al dramma di Shakespeare, è una composizione del 1869 proposta nella versione definitiva del 1880. A ragione è considerata come il primo capolavoro di Čajkovskij e nacque dalla frequentazione dell'autore con Milij Balakirev, negli anni Sessanta dell'Ottocento figura carismatica della musica russa. La terza e ultima versione è quella, oggi comunemente eseguita e risente, sotto vari aspetti, di Liszt e di Glinka, oltreché dello stesso Balakirev, conciliando con efficacia le esigenze della forma sinfonica (lo schema di sonata) con i presupposti di caratterizzazione e rappresentazione dramammatica della musica, accentuando i contrasti tra i diversi soggetti tematici.

La Sinfonia n. 4 op. 36 in fa minore di Čajkovskij fu composta tra il 1877 ed il 1878 ed eseguita per la prima volta a Mosca il 10 febbraio del 1878. Velatamente dedicata alla baronessa Nadežda von Meck, illustra una successione di stati d’animo che possono essere associati alle diverse situazioni espressive evocate nel corso della partitura. Come scrive lo stesso compositore: «L’introduzione contiene il germe di tutta la sinfonia, l’idea da cui tutto il resto dipende. È il fato, la potenza del destino che ci vieta di essere felici... Il secondo movimento rappresenta un altro aspetto delle nostre sofferenze: la malinconia che ci assale la sera nelle solite forme. Il terzo movimento è una sequenza d’immagini impalpabili, di quelle che attraversano la mente nello stato di ebbrezza.Il quarto movimento invita a cercare negli altri la serenità che in noi stessi manca: conviene tuffarsi nella folla e il meglio sarebbe circondarsi di sensazioni piacevoli...».

Il Concerto n. 1 op. 23, scritto tra la fine del 1874 e gli inizi del 1875, è senza dubbio, insieme alla Sesta Sinfonia, "Patetica", ed al balletto “Lo schiaccianoci”, tra i lavori più conosciuti di Cajkovskij, che ritornò su questo concerto per perfezionarlo facendone in tutto tre versioni, di cui l'ultima, nel 1889, fu quella definitiva ed attuale. fu eseguito per la prima volta a Boston il 25 ottobre 1875. È uno dei concerti pianistici più eseguiti in tutto il mondo, celebre per la sua grandezza monumentale, ed è il più noto dei tre composti da Čajkovskij.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Il "Musica" parte col botto e cala il poker con Bob Sinclar, Albertino, Mamacita e Jamie Jones

    • dal 15 al 18 luglio 2020
    • Musica Riccione
  • Il mondo dell'arte entra in hotel: in mostra da Warhol a Schifano

    • Gratis
    • dal 22 ottobre 2019 al 25 ottobre 2020
    • Admiral Art Hotel
  • Da Bosso a Mecozzi, da dj Ralf a Cristina Donà: tantissimi big per "Albe in controluce"

    • dal 19 luglio al 6 settembre 2020
  • Santarcangelo Festival in scena dal 15 al 19 luglio

    • Gratis
    • dal 15 al 18 luglio 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento