Artisti in piazza invade Pennabilli

Il festival del teatro in piazza festeggia la 21esima edizione con prime nazionali e grandi ritorni

Pennabilli apre le porte al Festival Internazionale di Arti Performative Artisti in Piazza giunto alla sua 21° edizione. Dall'1 al 4 giugno per quattro giorni l’antico borgo medievale di Pennabilli si trasforma in un grande teatro all’aperto, 53 compagnie internazionali, 400 repliche di spettacoli, attese circa 40.000 presenze di pubblico da tutta Europa. 

Dal 1997 Artisti in Piazza è uno dei più importanti festival multidisciplinari in programma in Italia. Nei quattro giorni di festival, dal primo pomeriggio fino a tarda notte, Pennabilli accoglie perfomances di circa 50 compagnie internazionali di teatro, musica, nouveau cirque, danza, clownerie, teatro di figura che si esibiscono in 25 punti spettacolo dislocati negli angoli più suggestivi del centro storico di Pennabilli (Emilia Romagna, Rimini, Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, patria elettiva del maestro Tonino Guerra) e negli Chapitaux dell'area Palacirco.
Artisti in Piazza si distingue oltre che per la qualità e la varietà di discipline e ed espressioni artistiche, anche per la pluralità di provenienze degli artisti e la conseguente ricchezza di spettacoli, che unite all'alto numero di location, danno la possibilità di elaborare un fitto programma che arriva a circa 400 repliche ad edizione, con debutti nazionali e internazionali che attira migliaia di spettatori da tutta Europa (circa 40.000 presenze ogni edizione).

Tema guida delle scelte artistiche dell’edizione 2017 è stata la volontà di programmare un Festival che promuovesse la compartecipazione e l’incontro tra artisti e pubblico, e più in generale tra tutte le persone. Una festa che attraverso l’arte e la cultura unisca le diversità identificandole invece come caratteristiche di unicità.

Scoprire un nuovo teatro popolare come luogo di incontro per tutti, indipendentemente dall’età, dall’origine sociale e dalla situazione di vita è il desiderio che ha ispirato gli attori Nicole Gubler Schranz e Martin Gubler  a fondare la compagnia teatrale circense Nicole&Martin. 
Producono, creano e rappresentano le proprie opere teatrali articolate in parola, musica, arte e danza e basate sulle fiabe popolari della collezione dei fratelli Grimm. Saranno al Festival con il loro tendone a cupola bianca con quattro diversi spettacoli: Gian di ferro; Il pescatore e sua moglie; I musicanti di Brema; La fanciulla senza mani.

Tra le 53 compagnie internazionali in programma quest’anno troviamo Prime Assolute e diversi debutti nazionali.

Ritorna a Pennabilli la compagnia catalana Kamchàtka con lo spettacolo Fugit – in prima nazionale - che sottolinea quanto la solidarietà sia necessaria alla sopravvivenza.
Fugit è uno show di strada, itinerante e riscritto in loco. Il pubblico è invitato ad incontrarsi in un'inaspettata location, dove prenderà parte ad un viaggio sorprendente.
Fugit porta il pubblico a muoversi attraverso differenti spazi, così come muove le loro emozioni. Si è in fuga, ma non nel senso di sfuggire ma come lotta per la speranza di un mondo migliore. Si esamina il grado di libertà che ognuno prova e il viaggio è concepito come modo per distinguere il superfluo dall'essenziale, dove lo spazio è in costante trasformazione e la solidarietà è necessaria per la sopravvivenza.

Innovazione e movimenti del performer spagnolo Joan Català stimoleranno azioni collettive: lo spettacolo Pelat – per la prima volta in Italia - è silenzio, aspettativa, forza, tensione e magica spontanea partecipazione. Una performance basata sullo studio del corpo, sui movimenti, i comportamenti delle persone, le abilità e le tradizioni, che combina danza, teatro e circo.

Altra proposta in cui l'osservatore non è semplicemente un consumatore dell'arte, ma co-creatore di essa è Panorama: Kino Theatre. In prima nazionale arriva a Pennabilli il "cinema" con struttura ruotante pop-up progettato per spettacoli all'aperto e festival. 
La sala ospita 20 persone e lo "schermo del cinema" è una finestra attraverso la quale gli spettatori vedono il mondo esterno. Il pubblico collabora con gli artisti per creare scenari e narrare una storia. Questo progetto ha lo scopo di ridefinire l'esperienza del pubblico trasformando la realtà in fantasia e il mondo in teatro. Panorama stimola i sensi, sfida la percezione e risveglia una consapevolezza estetica, modifica gli spazi che normalmente abitiamo e reinventa le interazioni tra persone che condividono questa esperienza. Panorama: Kino Theatre è stato ideato e sviluppato da Tom Greder (già in passato al festival) al fine di creare esperienze teatrali site-specific, interattive e stimolanti.

Anche la cucina può essere sinonimo di interazione tra culture e popoli così a Pennabilli arriverà lo spettacolo la Cucina Errante vincitore del concorso ANAP MigrAZIONI 2017 - Premio Best Duo di Claudio e Consuelo. Uno spettacolo itinerante di canto, storie, musica, giocoleria, clownerie; due cuochi viaggiano con il loro strampalato veicolo, un ibrido fra una cucina e una nave su ruote, e creano un percorso a tappe in cui nutrire la fantasia.

Miraballs è uno spettacolo di danza prodotto appositamente per Artisti in Piazza dalla Companyia Madoje. Lo spettacolo - in prima assoluta a Pennabilli - riflette sul fatto che siamo tutti uguali anche se diversi. Parla della paura dell'ignoto, di chi é diverso da noi, di com’é importante l’immagine che proiettiamo sugli altri, del fatto che le somiglianze ci avvicinano; il senso dell’umorismo ci unisce, la musica può essere un luogo di incontro soprattutto nella sua forma più elementare: il ritmo. 
In una vecchia Sala degli Specchi, ora riconvertita in camerino, una ballerina si prepara per andar in scena, ma incuriosita dalla magia che emana da questo luogo decadente, cerca in tutti gli angoli della stanza e trova degli spunti che faranno cambiare per sempre il sguardo sul mondo.

In prima assoluta debutta anche Retrò gold il nuovo spettacolo della Compagnia di teatro di figura Le due e un quarto uno spettacolo comico che racconta cosa succede dietro le quinte di una baracca dove apparentemente sembra andare tutto secondo copione. 
Gag, lazzi e virtuosismi canori dei protagonisti di pezza li trasformano da fantocci ad esseri pieni di vita. Poi all’improvviso, contro ogni regola teatrale, si gira la baracca, si svela il dietro le quinte e lo spettacolo ricomincia. Ma niente è più come prima. Tutto può ripetersi all’infinito, rivelando ogni volta una nuova prospettiva.

Come ogni anno ampio spazio è riservato alla Musica. La selezione dell’edizione 2017 è frutto delle pluriennali collaborazioni che Artisti in Piazza coltiva con altri Festival Internazionali e del network virtuoso instaurato con operatori culturali e artisti di tutto il mondo. Arriva direttamente da Glastonbury, Inghilterra (dove si svolge uno dei più conosciuti festival musicali del mondo) il sound psychedelic powerpop rock dei Flipron.

Dalla russia invece la Universal Music Band che presenta al pubblico una miscela di stili e di generi, una nuova interpretazione delle più famose composizioni di musica classica, jazz sofisticato e folk. Un esperimento audace, una nuova visione della tradizione musicale, un caleidoscopio di impressioni. Gustav Lundgren uno dei più noti chitarristi della Svezia verrà a Pennabilli con un trio gypsy jazz che si esibisce in esecuzioni musicali di Django Reinhardt.

Torneremo ad ascoltare Il funky soul dell’inglese Jon Kenzie che già in passato ha scelto Pennabilli e le professionalità del territorio per girare i suoi video musicali. Un sorprendente show solista darà vita ad un esperienza unica e commovente: il portoghese Jorge De Rocha unisce in modo magico le sonorità del contrabbasso con la propria voce. Per scatenarsi nelle danze tornano i Molotov Jukebox che portano da Londra il loro sound unico: una miscela tra Balkan, Latine, Swing e sonorità caraibiche. La compagnia DeliKatessen Duo - formata da Moreno Raspanti (grande amico del festival - ha contribuito alla sua nascita) e Christine Glogowski - presenta Tricky Music show: uno spettacolo coinvolgente e sorprendente, ricco di comicità e poesia che richiama alla mente l'antica arte circense del Clown musicista.

Altri attesissimi ritorni sono il reggae, hip hop della band inglese The Undercover Hippy che presenta in anteprima italiana a Pennabilli il nuovo disco e l’electroswing degli The Sweet Life Society che torna al festival con una nuova formazione.
Artisti in Piazza non è solo shows ogni anno un ampio spazio è dedicato all’artigianato artistico con il “Mercatino del solito e dell’insolito” che conta circa 150 espositori ed artigiani. 
Un mercatino artigianale di meraviglie “solite e insolite”, un bazar affascinante e ricco di curiosità in arrivo da tutta Italia e dall’estero.

Come ogni anno un attenzione particolare è dedicata ai bambini, che oltre a assistere agli spettacoli potranno partecipare attivamente a laboratori di acrobatica, danze, musica e giocoleria in uno spazio a loro dedicato chiamato L’orto delle idee;  un luogo in cui i più piccoli potranno avvicinarsi al mondo dell’arte e del circo, tra gli antichi alberi dell’Orto dei Frutti Dimenticati (creazione di Tonino Guerra). Inoltre AUGH! Giornalisti con la Penna, la redazione dei bambini e dei ragazzi, lavorerà per tenere aggiornato il pubblico ogni giorno sulle vicende del Festival.
Tra gli eventi collaterali le mostre e le installazioni artistiche de “La gabbia della fantasia” e il progetto “Paesaggi migranti” un articolato progetto culturale nato con l’obiettivo di esplorare il territorio e attivare processi di partecipazione. Installazioni, escursioni e performance porteranno alla scoperta di storie, personaggi e suoni dei luoghi che circondano il Festival.

Orari:
-  giovedì 1 giugno dalle 18.00 alle 01.00
-  venerdì 2 giugno, sabato 3 giugno e domenica 4 giugno dalle ore 15 alle 01.00
-  Tutti i giorni all’area Palacirco la kermesse continua fino alle ore 03.30

Costo di ingresso (gratuito fino a 13 anni)
-  Giovedì 8 € 
-  Venerdì, Sabato e Domenica 12 €

Abbonamenti (solo giorni consecutivi):
16 € / giovedì + venerdi
20 € / 2 giorni (da venerdi)
24 € / 3 giorni (giovedì + venerdì + sabato)
27 € / 3 giorni (venerdì + sabato + domenica)
32 € / 4 giorni (da giovedì a domenica)

 

Potrebbe interessarti

  • I 10 top ristoranti dove mangiare sano più 3 ristoranti esclusivamente Bio

  • "Il parchetto di Miramare tra sbandati che bivaccano ed escrementi umani ovunque"

  • Pulire i vetri: addio agli aloni su finestre e specchi

  • Lavare le mani: i 7 momenti in cui è fondamentale per evitare infezioni batteriche

I più letti della settimana

  • Fulmine centra azienda agricola, vasto incendio nel deposito delle rotoballe

  • Investimento mortale sulla linea ferroviaria, stop ai treni sulla linea adriatica

  • Doppia scossa di terremoto fa tremare la provincia

  • Tenta di salvare il figlio dal suicidio, l'anziano padre in gravi condizioni

  • Il Sole 24 ore incorona Rimini come capitale dell’italian lifestyle

  • Lui, lei e l'altro, il triangolo amoroso finisce con pugni e schiaffi nel parco

Torna su
RiminiToday è in caricamento