Sfide con spade infuocate, dame e cavalieri per una notte al castello

La Cooperativa Sociale Domino, gestore del Castello di Montefiore Conca continua a trasformare la concezione della Rocca Malatestiana da fortezza inespugnabile a luogo aperto a tutti, di conoscenza, divertimento, sorpresa e arte. Così la storia entra nei cuori e diventa in grado di coinvolgere tutti: grandi e piccini.

Sabato 5 agosto, alle ore 21,30 un appuntamento dedicato alle famiglie e agli amati della rievocazione con “L’arte del cavaliere, delle dame e del fuoco”. Un coinvolgente percorso attraverso il tempo per conoscere dal vero l’affascinante mondo di chi viveva il Castello di Montefiore Conca.

In un’atmosfera unica di rievocazione e suggestione cavalieri e dame si sveleranno per raccontarvi di saperi e sentimenti d’altra epoca: la vestizione del cavaliere, i duelli d’arme, l’educazione, gli amori delle dame narrati da personaggi in costume attraverso un percorso che si snoderà tra i suggestivi ambienti del dell’imponente fortezza malatestiana.

E il tutto poi si concluderà con lo straordinario spettacolo delle spade infuocate per lasciare tutti senza fiato. Con la speciale partecipazione del gruppo Gli Sparvieri.
Biglietto:  8,00 euro (adulti) – 3,00 euro (bambini)
Info e prenotazioni cel. 334 2701232 tel. 0541 980179 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Disco&Feste, potrebbe interessarti

I più visti

  • A Bellaria si festeggia Sant'Apollonia e San Valentino con fiera, danze, street food e giostre

    • Gratis
    • dal 8 al 16 febbraio 2020
  • Fellini 100, la grande mostra a Castel Sismondo

    • dal 14 dicembre 2019 al 13 aprile 2020
    • Castel Sismondo
  • Il mondo dell'arte entra in hotel: in mostra da Warhol a Schifano

    • Gratis
    • dal 22 ottobre 2019 al 25 ottobre 2020
    • Admiral Art Hotel
  • Apre la nuova stagione teatrale al Pazzini di Verucchio

    • dal 9 novembre 2019 al 3 aprile 2020
    • Teatro Pazzini di Verucchio
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento