Biennale Off, l'arte di Zino entra in Nfc

Inaugura venerdì 29 aprile, alle 18,30, negli spazi dell'Agenzia Nfc di Rimini la mostra "De Finibus Imaginum" dell'artista Luigi Franchi, in arte Zino. La serata è introdotta da Massimo Pulini, assessore alla cultura del Comune di Rimini e direttore artistico della Biennale. L'esposizione è tra gli eventi del circuito off della Biennale del Disegno. Il percorso espositivio in Nfc, a cura di Guya Bacciocchi, presenta opere che sono veri e propri flashback del mondo dell'infanzia, protagonisti di ogni lavoro di Zino sono i Lego, i celebri mattoncini che appassionano bambini e adulti.

Per comprendere appieno l’arte di Zino bisogna tornare "piccoli” bisogna guardare attraverso gli occhi di un bambino, è necessario chiudere gli occhi per un attimo e provare a immaginare un oggetto per poi scomporlo e disegnarlo nuovamente. Ancora non basta. Si deve cambiare struttura, colori e forma, mutarne la prospettiva fino al momento in cui rimane solo l'essenza di quell'oggetto. Solo allora quell’oggetto emerge sotto una nuova luce, con una nuova visione prospettica, in una nuova dimensione.
Così una semplice paperella di plastica gialla diventa una scultura che si compone e scompone, che si decostruisce fino a diventare l’essenza di se stessa; allo stesso modo la realtà si sovrappone all’immaginazione, frantumandosi in mille pezzi e ricreando nuovi oggetti, nuove sculture e nuove opere d’arte; come un mosaico che prende forma tra le mani esperte di un artigiano. 
Nelle opere di Zino bisogna dimenticare tutto ciò che si conosce, o si pensa di sapere sulla prospettiva; lo spettatore si trova in una nuova dimensione, dove cubismo analitico e sintetico si fondono, e dove i mattoncini Lego® sono il tramite tra realtà ed opera d’arte; così lo storico edificio del Teatro Galli cambia forma e colori, entrando in una nuova dimensione, tra gioco e realtà, tra antico e contemporaneo, tra la Rimini che fu e la Rimini che sarà. Alla fine i mattoncini Lego® potrebbero sembrare dei pixel, e l’opera d’arte potrebbe sembrare una rielaborazione digitale; ma no, Zino è analogico, e ai pixel, in questi lavori, preferisce i piccoli incastri colorati di quando eravamo piccoli.

La mostra rimane in allestimento fino al 3 luglio ed è visitabile tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 18,30; sabato su appuntamento. 

Info: Agenzia NFC è all'interno della Galleria Gorza, via XX Settembre 32; tel. 0541.673550 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Moda e design, nell'Ala Nuova del Museo la mostra "Transfashional"

    • Gratis
    • dal 26 ottobre 2019 al 6 gennaio 2020
    • Museo della Città - Ala Nuova
  • Help! Una mostra contro l'indifferenza

    • Gratis
    • dal 12 ottobre al 31 dicembre 2019
    • SPAZIO°Z di Radio Talpa
  • Inaugura la mostra che celebra i 400 anni della Biblioteca Gambalunga

    • Gratis
    • dal 25 ottobre 2019 al 26 gennaio 2020
    • Biblioteca Gambalunga

I più visti

  • A Capodanno Santarcangelo si trasforma in una discoteca con i dj del Velvet e del Bradipop

    • Gratis
    • 31 dicembre 2019
  • Torna il Paese del Natale con mercatini, stand gastronomici, renne, musiche e sorprese

    • Gratis
    • dal 24 novembre al 15 dicembre 2019
  • A San Giovanni un Natale col "cuore": mercatini, Fantanatale e la Fiera di Santa Lucia

    • Gratis
    • dal 2 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020
  • La Perla Verde si veste di bianco per un Natale e Capodanno delle meraviglie

    • Gratis
    • dal 23 novembre 2019 al 19 gennaio 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento