Cinque volti della paura al MystFest

Dal 26 al 30 giugno si terrà a Cattolica il MystFest.
Nel programma, ricco di eventi, non poteva mancare l'appuntamento notturno con la paura: nelle serate saranno proiettati alcuni film cult firmati da Mario Bava.
Nel ricco programma non poteva mancare, nelle giornate della rassegna, l'appuntamento notturno con la paura: dal 26 al 30 giugno infatti, al Salone Snaporaz di piazza del Mercato, intorno alle 23.30 verranno proiettati i film cult firmati da Mario Bava. La retrospettiva (in collaborazione con il circolo del cinema Toby Dammit) si intitola “Cinque volti della paura". Il primo titolo, mercoledì 26 giugno, è Sei donne per l’assassino, una coproduzione Italia, Francia, Germania del 1964. Il film è stato l'ispiratore dei primi titoli della filmografia di Dario Argento. Con Eva Bartok, Cameron Mitchell, Mary Arden e Thomas Reiner. Un assassino mascherato elimina, una ad una, le modelle di un atelier di moda. Giovedì 27 giugno Diabolik, del 1967, che riprende le situazioni di alcuni episodi della serie a fumetti creata dalle sorelle Giussani. Nel cast John Phillip Law, Marisa Mell, Michel Piccoli, Adolfo Celi, Claudio Gora; le musiche sono di Ennio Morricone e nel cast figura anche un altro premio Oscar, Carlo Rambaldi. Venerdì 28 giugno La ragazza che sapeva troppo (1962), con Letícia Román, John Saxon, Valentina Cortese, considerato il capostipite del giallo all'italiana. Il film è considerato in tutto il mondo un cult movie. Morando Morandini nel suo Dizionario dei film loda questo "esercizio di regia, perché la paura e il fantastico non nascono dal buio, dall'ombra, ma dalla luce in un suggestivo bianconero". Il 29 giugno La maschera del demonio, con Barbara Steele e Ivo Garrani (il film con cui Mario Bava nel 1960 esordì alla regia). Ispirato ad un racconto di Gogol, fu il lavoro in cui si crearono le regole del genere gotico italiano. Fu un enorme successo anche negli Stati Uniti ed in Francia. Ai primi dell'800, due scienziati russi diretti a Mosca attraversano un bosco: in una cappella abbandonata trovano una strega che si risveglia dal sonno mortale e compie una serie di orrendi delitti. Il 30 giugno, domenica, l'omaggio a Mario Bava si concluderà con Operazione paura (1966), con Giacomo Rossi Stuart, Erika Blanc e Piero Lulli. Cupissima storia di fantasmi e di vendetta con una fotografia inquietante: sarà saccheggiato a piene mani da generazioni di cineasti.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

I più visti

  • Fellini 100, la grande mostra a Castel Sismondo

    • dal 14 dicembre 2019 al 13 aprile 2020
    • Castel Sismondo
  • Il mondo dell'arte entra in hotel: in mostra da Warhol a Schifano

    • Gratis
    • dal 22 ottobre 2019 al 25 ottobre 2020
    • Admiral Art Hotel
  • Caccia al tesoro di Pasquetta in giro per Rimini

    • 13 aprile 2020
    • Il Giardino della creatività
  • Torna la rassegna “A spasso con i libri”, ciclo di cinque incontri con gli autori

    • Gratis
    • dal 6 marzo al 17 aprile 2020
    • Libreria Mondadori
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento