lunedì, 21 aprile 14℃

Nel weekend torna “Il Pellegrino delle Stelle”

Questo weekend torna a Saludecio la tradizionale manifestazione "Il Pellegrino delle Stelle". Due giorni interamente dedicati alla figura del beato Amato Ronconi, patrono della città

Redazione11 maggio 2012

Questo weekend torna a Saludecio la tradizionale manifestazione “Il Pellegrino delle Stelle”. Due giorni interamente dedicati alla figura del beato Amato Ronconi, patrono della città. La manifestazione è organizzata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Saludecio, in collaborazione con l'associazione culturale Identità Europea e con il contributo dell'Assessorato alla Cultura della Provincia di Rimini.

“La storia del Beato Amato Ronconi – dice il sindaco di Saludecio, Giuseppe Sanchini –  è radicata da secoli a Saludecio. Anche domenica scorsa una coppia di devoti del beato Amato si è sposata proprio a Saludecio perchè la moglie dice di aver ricevuto una grazia”. Prosegue l'assessore alla Cultura, Gigliola Fronzoni: “Il beato Amato Ronconi non è solo una figura religiosa, ma anche storica e culturale. Amato Ronconi nel 1200 è riuscito ad avere il coraggio di partire da Saludecio e raggiungere in un lungo pellegrinaggio Santiago de Compostela per ben tre volte. E ha tentato di arrivarci per altre due volte. E' stato un rivoluzionario. Saludecio deve moltissimo al beato Amato”.

Annuncio promozionale

All'iniziativa ha contribuito anche la Provincia di Rimini. “E' meraviglioso come la figura del Beato Amato Ronconi e le sue intuizioni restino così attuali – continua l'assessore provinciale Carlo Bulletti _ . La cultura è territoriale, non segue schemi distinti. Per questo vanno valorizzati tutti gli eventi, anche dell'entroterra. Siamo nuovamente soddisfatti quest'anno di aver potuto contribuire allo svolgimento della manifestazione”. Il Pellegrino delle Stelle si svilupperà in due giornate. Si parte sabato pomeriggio e si prosegue fino a domenica sera, con il grande appuntamento culinario “La mensa del Pellegrino”: una cena di beneficenza nelle logge dell'Hospitale del Pellegrino, nello spirito di amicizia e fratellanza.

L'evento clou è il III° Convegno di studi “Il Beato Amato Ronconi da Saludecio e la Rinascita del Pellegrinaggio nell'Europa Contemporanea” in programma sabato alle 17.30, al teatro comunale Verdi.  Ma in programma ci saranno anche:
    la mostra, dal titolo “San Colombano, Abate d'Europa, pellegrino d'Irlanda” con l'inaugurazione sempre sabato, ma alle ore 16,
    la rappresentazione teatrale multimediale “Il Campo delle Stelle” dedicato al Pellegrinaggio a Santiago compiuto dai giovani Scout di Saludecio – Mondaino – Montegridolfo nell’estate 2011 (sabato alle 21)
    un incontro pubblico per raccontare il processo di santificazione di Ronconi “Un santo pellegrino per il XXI secolo. Il Beato Amato Ronconi in cammino...verso la gloria della Chiesa” in programma domenica, sempre al teatro Verdi alle 17.

Le due giornate del 12 e 13 maggio rientrano nel progetto pluriennale sulla figura storica e culturale del Beato Amato, pellegrino sulle strade dell'Europa medievale, verso Santiago de Compostela. “L'esperienza del Beato Amato Ronconi testimonia tutta la pienezza del pellegrinaggio di fede _ afferma Adolfo Morganti _. E' paradossale la quotidianità delle sue intenzioni. Oggi il pellegrinaggio è una pratica enormemente diffusa, per persone di tutte le età, religione e cultura. In fondo si tratta di una ricerca di se' stessi. Beato Amato Ronconi è uno dei beati pellegrini più noti in Italia. Saludecio è un punto di partenza per questa scoperta di se' stessi e della voglia di partire per Compostela. L'aspetto più importante ora è legato alla sua santificazione. Il miracolo del beato Amato Ronconi è già stato accertato. Si aspetta solo la data della sua santificazione. Sicuramente quando Ronconi diventerà santo, quella giornata sarà la festa delle associazioni e confraternite di pellegrini di tutta Italia”.

“Pensare a Beato Amato e al lungo viaggio che ha intrapreso per Compostela _ conclude Zeppilli _ ha davvero dell'incredibile. E' già stata quella un'impresa straordinaria. Ronconi è stato un precursore di tutti i pellegrini. Proprio da questo piccolo paese della Valconca, vogliamo predisporre la tappa zero per organizzare il viaggio per Compostela. Saludecio è il luogo ideale per prendere coscienza di partire per mettersi in fioco e andare alla ricerca di se stessi. Come probabilmente secoli fa aveva fatto il beato Amato Ronconi”.   
 

feste

Commenti