Riflettori sulla "Luce umana" di Cocteau

Domenica 20 novembre, ore 17.50, al Museo della città (Sala del Giudizio) va in scena la performance teatrale “La voce umana”, tratta da “La voix humaine” di Jean Cocteau. La performance, che ha la regia di Roberto Sardo, è interpretata da Marco Giorgi, con gli effetti sonori di Claudia Ciuffoli e Massimo Marzaloni. La traduzione del testo originale è a cura di Mirella Borghesi e Roberto Borghesi.

«A novanta anni dalla sua prima scrittura e molte trasposizioni importanti – dice il regista Roberto Sardo – ho scelto quest'opera di Cocteau per confermarne l'essenza innovativa, portandola ai nostri giorni. Ho lavorato su una possibile interpretazione maschile, umana come la voce del sentimento che non conosce limiti, l'amore. Rispettando i temi di chi l'ha ideata nel testo originale. 
È un'opera che vive di contraddizioni, fuori dai giudizi sociali, con tutto quello che cuore e istinto provocano: realtà, desiderio, illusione... verità nascoste e poi gridate dall'intimo, paura di perdere la méta di un sogno che nessuno può spiegare o risolvere. Ma ho cercato un senso "positivo" oltre al dramma, che lascio al pubblico».
 Ingresso libero.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Il mondo dell'arte entra in hotel: in mostra da Warhol a Schifano

    • Gratis
    • dal 22 ottobre 2019 al 25 ottobre 2020
    • Admiral Art Hotel
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento