Bike sharing: arriva la nuova postazione al porto

Mercoledì è stata inaugurata la postazione di bike sharing presso il porto di Rimini, dove sarà possibile noleggiare bici elettriche attraverso una apposita iscrizione

Mercoledì è stata inaugurata la postazione di bike sharing  presso il porto di Rimini, dove sarà possibile noleggiare bici elettriche attraverso una apposita iscrizione, che consente l’acquisizione di una specifica tessera per il noleggio. La Provincia di Rimini ha co-finanziato con 18mila euro l’attivazione della postazione. Il finanziamento è avvenuto nell’ambito del Progetto Europeo IPA “Adriamob” che ha come obiettivo la promozione dei trasporti via mare, in relazione alla promozione dell’intermodalità e della mobilità sostenibile.

Al porto attraverso il Progetto Adrimob è stato inoltre attivato un punto wi fi che consente in contemporanea fino a 200 collegamenti. La Provincia di Rimini, inoltre, ha partecipato grazie ad un finanziamento regionale anche alla realizzazione del bike sharing di costa a Rimini, Riccione, Misano Adriatico e Bellaria Igea Marina.

La nuova postazione operativa al porto di Rimini è della tipologia più innovativa, secondo le caratteristiche fissate dalla Regione Emilia Romagna attraverso il sistema “Mi Muovo”. La postazione è in rete con il resto del sistema regionale, il titolare di una tessera “Mi muovo” acquisita a Rimini, potrà dunque noleggiare una bici a Rimini, come nelle quasi 70 postazioni presenti nelle altre città della Regione Emilia Romagna in cui è attivo il servizio. Questo rende facile, anche per i turisti che provengono da altre città, noleggiare le bici parcheggiate lungo la costa. Nel prossimo futuro con la tessera “Mi Muovo” che è il filo rosso di questo sistema, sarà possibile anche accedere alla  ricarica per le auto elettriche.

“Con questa postazione al porto – spiega Vincenzo Mirra, assessore alla mobilità della Provincia di Rimini - attuiamo un altro tassello della strategia di collegamento sulla costa e, in questo caso, tra il mare ed il centro storico. Il nostro sforzo è quello di mettere insieme la mobilità sostenibile, che vede al centro, bike sharing e piste ciclabili, con l’efficacia del trasporto pubblico, compresi i collegamenti ferroviari. L’idea, insomma, di una mobilità in cui l’auto non è per forza al centro del sistema”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresa al ristorante: arrivano gli ospiti di 'Ballando con le Stelle'

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • La gelosia e i maltrattamenti dietro il feroce pestaggio di Sant'Andrea in Besanigo

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Banda del bancomat in azione, malviventi messi in fuga dai carabinieri

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

Torna su
RiminiToday è in caricamento