Meteo, che inverno sarà? “Fate attenzione alle fantasmagoriche proiezioni”

Le proiezioni indicano una stagione invernale a due marce, l'esperto: "Diffidate da chi preannuncia nevicate epocali"

Sarà un inverno freddo e nevoso? O ricalcherà le stagioni che l'hanno preceduto? Saperlo fin da ora è praticamente impossibile. Ci sono quelli che vengono definiti i modelli “stagionali”, che indicano le anomalie di temperature precipitazioni. Dall’elaborazione si ottengono le mappe che indicano se i parametri atmosferici si discosteranno dalla media, specificando anche a quanto equivarrà lo scarto. Le mappe prodotte devono comunque essere adeguatamente interpretate. “Gli scenari stagionali si fanno poiché sono molto richiesti (economia, energy trading, agricoltura e trasporti), ma raramente vengono resi pubblici poiché alquanto complessi e con una abilità di previsione che, nonostante i miglioramenti degli ultimi anni, rimane ancora piuttosto bassa”, specifica Pierluigi Randi, tecnico meteorologo di Meteocenter – Emilia Romagna Meteo. C'è chi azzarda già nel corso dell'estate una tendenza per l'inverno in arrivo. 

“Purtroppo quello dei siti “acchiappa click” che pronosticano invernate “epocali” (accade tutti gli anni) rappresenta uno dei mali maggiori della “web meteorologia”, e pur essendo regolarmente smentiti ad ogni autunno ritornano con gli squilli di tromba - specifica Randi -. Quindi bisogna diffidare di queste fantasmagoriche proiezioni che sono stilate solo per incuriosire e “caricare” i meteo-appassionati, dal momento che dietro a queste non ci sono le conoscenze e le competenze sufficientemente approfondite per poterle articolare”.

Le evoluzioni proposte dai principali modelli fisico-matematici, chiarisce Randi, mostrano una prossima stagione invernale “nel complesso con temperature superiori alla norma, ma non ai livelli di molti inverni dell’ultimo periodo, e con una prima parte che potrebbe essere meno mite rispetto alla seconda. Il segnale sulle precipitazioni non è invece particolarmente incoraggiante, dal momento che si rimarrebbe su valori medi inferiori alla norma climatologica, a parte, forse, il mese di novembre (che comunque appartiene alla stagione autunnale). Data l’attuale situazione, che mostra un ben definito deficit di precipitazioni, si confida, almeno in questo caso, in una abilità di previsione bassa, del resto è già successo in passato e ci auspichiamo una “replica””.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta insomma di una proiezione in linea con il trend della temperatura globale, che evidenzia un andamento verso temperature sempre più alte. Sapere con esattezza e attendibilità come sarà il tempo durante l'inverno non è possibile. L’interpretazione delle mappe stagionali non può fornire indicazioni precise sulle condizioni atmosferiche che si verificheranno in una fascia di tempo ancora così lontana, in una determinata area geografica.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriache fradicie al party in spiaggia, due 15enni violentate dall'amichetto

  • Bagno in mare all'alba, una ragazzina muore annegata

  • Padre di famiglia cerca una lucciola ma si trova a letto con un trans, parapiglia nel residence

  • Forte vento e un veloce temporale faranno abbassare le temperature

  • Suv tira dritto alla rotatoria, mamma e figlio in scooter centrati in pieno

  • Notte Rosa, svelate le anticipazioni sull'edizione 2020

Torna su
RiminiToday è in caricamento