Parma: "Ospedale e politiche sociali per una città sempre più attenta ai bisogni dei cittadini"

Le proposte della candidata a sindaco di Santarcangelo mirate alla sanità e ai servizi sociali

È di qualche giorno fa la notizia relativa all’approvazione del bilancio d’esercizio 2018 dell’Ausl Romagna: un bilancio che ha come voci di spesa più significative quelle sul personale – che ha visto un aumento di 830 operatori – e sugli investimenti (32 milioni tra infrastrutture e strumentazioni tecnologiche). In entrambi i casi, questo assume un valore altamente positivo anche per l'ospedale clementino: lo stesso presidente della Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria Paolo Lucchi conferma che “al Franchini di Santarcangelo dopo l’avvio del servizio di recupero e rieducazione funzionale nei nuovi locali, si è partiti con lavori interni di ristrutturazione di nuovi reparti (Osco) e del punto prelievi”. Si tratta di due investimenti che prevedono rispettivamente una spesa di circa 900.000 e 1.380.000 euro e si aggiungono ai precedenti lavori di consolidamento e riqualificazione realizzati negli ultimi anni (tra gli ultimi e più consistenti, quelli dei reparti Post Acuti e Medicina e Lungodegenza per un importo di 500.000 mila euro ciascuno) e a cui faranno seguito altri interventi già in fase di prossima realizzazione come la riqualificazione della casa colonica (circa 850.000 euro di investimento). 

“Guardiamo dunque con soddisfazione a questi risultati e ai progetti messi in campo dall’azienda ospedaliera nel corso del complesso processo di riorganizzazione – afferma il candidato sindaco Alice Parma – e rilanciamo con le proposte che abbiamo elaborato con la coalizione di Partito Democratico e liste civiche Più Santarcangelo e PenSa-Una Mano per Santarcangelo. L’obiettivo principale, e quindi il nostro impegno, sarà quello di mantenere tutti i servizi esistenti, potenziare i poliambulatori e i servizi diagnostici nonché garantire risorse professionali e tecnologiche adeguate”. 

Nel dettaglio, l’impegno della coalizione rispetto all’ospedale Franchini sarà quello di confermare definitivamente e potenziare la presenza del Punto di Primo Intervento, così come devono essere definitivamente confermati i reparti Post Acuti e di Medicina e Lungodegenza. Vogliamo inoltre tutelare e consolidare l’unità operativa di Chirurgia, confermando la posizione di eccellenza della chirurgia al seno all’interno del panorama regionale e nazionale, mentre riteniamo necessario prevedere una posizione più adeguata e funzionale per il Punto Prelievi (facendo forza proprio sull’intenzione di Ausl Romagna di avviare un processo di riorganizzazione del servizio). Per il benessere e la salute dei cittadini del territorio, riteniamo indispensabile potenziare l’attività degli ambulatori specialistici – come quelli di pediatria, neuropsichiatria dell’infanzia – attivando in particolare un ambulatorio di diabetologia (evitando così che i pazienti diabetici debbano recarsi fino all’ospedale di Rimini per ricevere assistenza e servizi). Monitoreremo e vigileremo l’attività del nuovo reparto di Medicina Riabilitativa per adeguarla e adattarla alle esigenze degli utenti e sulla realizzazione della Casa della Salute affinché diventi presidio territoriale di riferimento per i bisogni di salute e assistenza sanitaria. Infine, sosterremo con convinzione la realizzazione del’Ospedale di Comunità (OsCo), che riveste una funzione fondamentale di integrazione fra ospedale e territorio. Rispondendo a reali bisogni assistenziali di pazienti cronici o fragili che non sono in condizioni di essere adeguatamente assistiti a casa, l’OsCo fornisce quindi un importantissimo aiuto ai malati e alle loro famiglie nei percorsi di cura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’ospedale Franchini è indubbiamente uno dei pilastri del welfare di Santarcangelo – conclude il candidato sindaco Parma – che deve però essere inserito in un sistema di politiche sociali strutturato. Un sistema che noi vogliamo fondare sul diritto all’abitazione, lotta all’emarginazione, pari opportunità e un osservatorio del sociale che diventi una importante rete a beneficio di tutta la città. Le politiche sociali e sanitarie dovranno sempre avere una posizione prioritaria nell’ambito del nostro bilancio comunale”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La vittima dei truffatori: "Mi sono fatto fregare da una banda di quaquaraquà"

  • Il suo cuore si spegne davanti agli occhi degli amici: muore a 22 anni

  • Perde il controllo dell'auto e si schianta davanti al ristorante

  • Coronavirus, i contagi tornano a salire: 12 nuovi casi

  • Ecco la nuova spiaggia di Rimini: 18 metri quadri a ombrellone, apertura fino alle 22 e ok al delivery

  • Bonus bici: è boom di vendite di biciclette, ma non per tutti

Torna su
RiminiToday è in caricamento