"Bando delle periferie", una biciclettata per chiedere il ripristino dei fondi

"Ad oggi - esordiscono da Patto Civico, Futura e Rimini Attiva - sono già 5 mila le firme raccolte"

Il gruppo di maggioranza consiliare del Comune di Rimini ha organizzato giovedì sera una biciclettata per il ripristino del finanziamento finalizzata al miglioramento del Water Front delle località turistiche e che per Rimini Nord valeva oltre 18 miliardi. "Ad oggi - esordiscono da Patto Civico, Futura e Rimini Attiva - sono già 5 mila le firme raccolte per salvare il progetto di riqualificazione del lungomare della zona nord, ma ne servono ancora tante per poter essere più forti e ottenere che alla Camera venga ripristinato il finanziamento del bando periferie".

La biciclettata è partita intorno alle 21 da Rivabella; prima tappa a Viserba e poi a Viserbella dove un rgruppo di cittadini, imprenditori, bagnini albergatori ha parlato con il sindaco Andrea Gnassi, che ha ribadito "l’importanza di ripristinare il progetto e i prossimi step perché venga riaperto". La serata si è conclusa a Torre Pedrera, dove Gnassi ha nuovamente ribadito il messaggio rivolgendosi direttamente ai parlamentari del territorio, Giulia Sarti, Marco Croatti, Elena Raffaelli Marco di Maio, Stefano Collina "affinché cambino questa ingiustizia senza pensare a imposizioni di partito, stipendi o poltrone ma solo al bene del territorio riminese che altrimenti subirá una perdita immensa". 

Erano presenti, oltre a Gnassi, gli assessori Roberta Frisoni, Jamil Sadegholvaad, Mattia Morolli, la consigliera regionale Nadia Rossi, i consiglieri comunali Daniela De Leonardis, Giulia Corazzi, Enzo Zamagni, Barbara Vinci e Giorgia Bellucci. "Le iniziative nel territorio e la raccolta firme continueranno anche nelle prossime settimane coinvolgendo l'intera città di Rimini partendo dalla serata di sabato e di domenica dove dalle ore 18 si potrà firmare presso la festa dei Padulli - viene aggiunto dal gruppo di maggioranza consiliare -. Questo è un progetto che è nato dal basso tramite la condivisione e la partecipazione di un territorio intero che ha messo in gioco la propria identità e la propria storia per costruire poi insieme il proprio futuro, per questo si continuerá a combattere questa battaglia tra la gente e con la gente". “Non si tratta di colori politici, ma di mantenere un impegno preso con un territorio intero e con tutti i suoi cittadini” affermano i consiglieri di maggioranza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, prevenzione e modalità di trasmissione

  • Vent'anni fa l'arrivo dal Senegal, la sfida di Sonia: "Apro la mia trattoria romagnola"

  • Emergenza coronavirus al Nord: il prefetto di Rimini convoca un vertice con i sindaci

  • Coronavirus, il presidente Bonaccini: "Stiamo valutando la chiusura di asili nido, scuole, impianti sportivi e musei"

  • All'urlo di "Coronavirus" si scaglia contro le auto in corsa armato di coltello

Torna su
RiminiToday è in caricamento